31 marzo 2020
Aggiornato 04:00
Morte di Lamolinara

Farnesina: Hague a Roma conferma la grande disponibilità britannica

Il capo della diplomazia britannica sarà in Italia giovedì 22 per incontrare l'omologo italiano Giulio Terzi. Lo ha confermato in un incontro con la stampa il portavoce della Farnesina Giuseppe Manzo

ROMA - Il ministro degli Esteri britannico William Hague sarà a Roma giovedì 22 marzo per incontrare l'omologo italiano Giulio Terzi. Lo ha confermato in un incontro con la stampa il portavoce della Farnesina Giuseppe Manzo.
La visita di Hague, ha spiegato il diplomatico «fa seguito ai contatti fra i due governi, ed è un incontro che conferma la grande disponibilità inglese a fare chiarezza e trasparenza sulla vicenda che ha portato alla tragica morte di Franco Lamolinara», l'ingegnere italiano morto nel blitz fallito dell'8 marzo in Nigeria.
Il governo italiano ha espresso disappunto per l'operazione militare condotta dalle teste di cuoio nigeriane spalleggiate da forze britanniche, perché Londra ha preso la decisione di intervenire senza consultare Roma. Se la questione prenderà gran parte dei colloqui di giovedì, i ministri parleranno però anche di Somalia, lotta alla pirateria, Siria e Nordafrica.
Sulla vicenda nigeriana, che ha portato alla morte di Lamolinara, si interverrà domattina al Copasir, il comitato parlamentare di controllo sui Servizi.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal