5 giugno 2020
Aggiornato 15:30
Parla il Presidente della RAI

Garimberti: La sanzione dell'Agcom dispiace

«Il dovere del servizio pubblico è essere completo e pluralista»

BRUXELLES - Il presidente della Rai, Paolo Garimberti, ha espresso il suo dispiacere, oggi a Bruxelles, per le sanzioni comminate dall'Agcom alla Rai a causa della recente intervista di Berlusconi a reti unificate, nonostante il periodo elettorale, sottolineando che il servizio pubblico dovrebbe «stare al di sopra delle parti».

«IL PLURALISMO E' UN DOVERE» - «Sulla questione mi sono già espresso sabato», ha detto Garimberti ad alcuni cronisti a margine della sua visita al Parlamento europeo, dove ha firmato una convenzione della Rai per lo scambio di contenuti con Europarl Tv. «Mi spiace - ha continuato il presidente della Rai - che sia arrivata questa sanzione; penso che il servizio pubblico debba essere capace di evitare sanzioni di questo tipo, ed che debba essere in grado di stare al di sopra delle parti, di dare informazioni con completezza e pluralismo».
Garimberti non ha aggiunto altro sull'argomento, dicendo di non voler anticipare il dibattito e le conclusioni che ci saranno domani nel consiglio di amministrazione dell'azienda.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal