25 giugno 2019
Aggiornato 08:00
Veneto

Nuova influenza, muore 53enne: non aveva malattie pregresse

L'assessore alla sanità: «Paziente non vaccinata apparentemente sana»

VENEZIA - In Veneto si registra la quarta vittima per la nuova influenza, ma questa volta la paziente deceduta, una donna di 53 anni, non aveva malattie pregresse, «una paziente apparentemente sana, non vaccinata», spiega l'assessore alla Sanità della regione Luca Coletto.

La donna, positiva al tampone dell'influenza H1N1 è deceduta all'ospedale di Portogruaro, in provincia di Venezia. Al momento non risulta che la paziente fosse affetta da patologie pregresse. Il caso è stato confermato dalla direzione regionale prevenzione. E' il quarto decesso verificatosi negli ospedali veneti dall'inizio dell'epidemia stagionale. «Purtroppo - sottolinea Coletto - l'influenza è una malattia le cui complicanze, in qualche caso, possono essere gravi o letali anche in persone apparentemente sane, come in questo caso. Si tratta però di eventi che, seppur rari, si verificano statisticamente ogni anno, e che quindi non devono destare allarme».

«Piuttosto - aggiunge Coletto - rivolgo un appello a vaccinarsi a tutti coloro che non l'avessero ancora fatto, a cominciare dai portatori di malattie croniche a rischio». La campagna vaccinale - sottolinea l'assessore - «è ancora in piena attività e c'è ancora tempo per aderirvi, stante che solo adesso stiamo entrando nella fase di picco e che l'influenza ci farà compagnia almeno anche per tutto febbraio». Coletto aggiunge che «tutte le strutture sanitarie della Regione sono perfettamente attrezzate per affrontare adeguatamente anche i casi più gravi» e che «le scorte di vaccino sono ampie ed in grado di rispondere alle richieste che dovessero essere fatte». L'anno scorso i casi registrati in Veneto sono stati oltre 300mila, con 182 ricoveri e 13 decessi.