14 giugno 2021
Aggiornato 04:30
Vaticano

Papa: ogni giorno conosciamo il male che c'è nel cuore dell'uomo

L'Angelus del Pontefice in piazza San Pietro per l'Immacolata Concezione

CITTÀ DEL VATICANO - «Purtroppo ogni giorno noi facciamo esperienza del male, che si manifesta in molti modi nelle relazioni e negli avvenimenti, ma che ha la sua radice nel cuore dell'uomo, un cuore ferito, malato, e incapace di guarirsi da solo»: così il Papa all'Angelus pronunciato in occasione della solennità dell'immacolata concezione della beata vergine Maria.
«La sacra scrittura - ha proseguito Benedetto XVI affacciato su piazza San Pietro dalla finestra del suo studio nel Palazzo apostolico - ci rivela che all'origine di ogni male c'è la disobbedienza alla volontà di Dio, e che la morte ha preso dominio perché la libertà umana ha ceduto alla tentazione del maligno». La madonna, «con il suo cuore immacolato - ha concluso il Papa - ci dice: affidatevi a Gesù, lui vi salverà».