2 aprile 2020
Aggiornato 15:00
P3

Martino ai pm: a Dell'Utri biglietto con voti su Lodo Alfano

La consegna durante un incontro avvenuto in hotel a Roma

ROMA, 30 set  - Un 'pizzino' con i voti a favore del Lodo Alfano alla Corte costituzionale sarebbe stato consegnato a Marcello Dell'Ultri, il 7 ottobre del 2009, nel giorno in cui la Consulta doveva decidere sulla legge. A riferire l'episodio è l'ex assessore del comune di Napoli Arcangelo Martino, arrestato nell'ambito dell'inchiesta sulla cosiddetta P3. Le sue dichiarazioni sono rese nel corso dell'ultimo interrogatorio agli inquirenti della procura di Roma il 24 settembre scorso. Il documento è stato depositato al tribunale del riesame.

Secondo quanto riferito da Martino il bigliettino sarebbe stato consegnato, in un incontro avvenuto all'abergo Eden, al senatore Dell'Utri da Flavio Carboni che a sua volta lo avrebbe ricevuto da Pasquale Lombardi, un altro degli indagati in carcere per la vicenda. Il procuratore aggiunto, Giancarlo Capaldo, nell'interrogatorio chiede a Martino: "Pasquale Lombardi aveva dato un bigliettino dove c'era?" e Martino risponde: "Della ricostruzione di coloro i quali potevano votare in un modo o nell'altro". Più avanti nell'interrogatorio viene chiesto: "Questi i nomi di quelli che voteranno a favore?" e Martino risponde, "questi votano a favore.

.

. e invece poi non fu così ecco perché - spiega - in un telefonata con Lombardi io dissi `vabbeh, scusa ma tu esponi anche me a questa candidatura che mi hanno offerto, mi hanno garantito, mi fai anche saltare".

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal