17 novembre 2019
Aggiornato 18:30
Inchiesta Grandi eventi

Gdf: mai data la «Lista Anemone» al pm Achille Toro

La documentazione è stata acquisita nell'ambito di una verifica fiscale in corso di svolgimento

ROMA - La cosiddetta «Lista Anemone» non è mai stata consegnata alla procura della Repubblica di Roma o all'ex procuratore aggiunto romano Achille Toro, indagato dalla procura di Perugia nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti per i grandi eventi per corruzione. Lo precisa in una nota il comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma, sottolineando, «con riferimento al contenuto di alcuni articoli stampa pubblicati negli ultimi giorni, laddove si afferma che la cosiddetta «lista Anemone», sarebbe stata consegnata alla Procura della Repubblica di Roma e/o all'ex Procuratore Aggiunto dalla Capitale dottor Achille Toro», che «tali notizie sono prive di fondamento».
La Gdf precisa quindi che la documentazione «é stata acquisita nell'ambito di una verifica fiscale d'iniziativa, tutt'ora in corso di svolgimento, e che l'intero contesto investigativo relativo ai cosiddetti 'grandi eventi' è oggetto di approfondimenti delegati dalla Procura della Repubblica di Perugia».