10 luglio 2020
Aggiornato 00:30
Par condicio

Mediaset: Tg 5 equilibrato, ecco i dati

L'azienda: «Numeri molto diversi dall'Agcom. Confermiamo l'immediato ricorso al Tar»

MILANO - Con riferimento alla sanzione irrogata ieri da Agcom al TG5, Mediaset rileva che i dati in suo possesso risultano molto diversi da quelli prodotti da Isimm e utilizzati dall'Authority.

«Questo - afferma Mediaset- è evidente sia se si prende in analisi l'ultima settimana sia se si estende l'esame all'ultimo mese. In particolare: - il tempo di parola dedicato al Pd è superiore a quello riservato al Pdl: 8,82% al Pd contro il 6,84% al Pdl nell'ultimo mese e il 7,24% contro l'1,80% nell'ultima settimana; - il tempo offerto allo schieramento Pd+Idv è di gran lunga superiore a quello dato a Pdl+Lega - il tempo dedicato al complesso delle forze d'opposizione è paritario rispetto a quello composto dalla somma delle forze di maggioranza+governo (e questo risulta anche dai dati Isimm nella settimana 14-20 marzo su cui si basa la sanzione) - il tempo dedicato al governo nell'ultimo mese (30%) si è addirittura ridotto nell'ultima settimana (24%).

Non solo quindi la sanzione è stata irrogata prendendo in esame un periodo specifico non aggiornato a questi ultimi giorni chiave, ma in più emergono criteri di conteggio da parte di Agcom che imputano al Pdl tempi da attribuire al governo. Segnaliamo infine che la sanzione è stata irrogata al TG5 senza che vi fosse alcun precedente ordine di riequilibrio rimasto non eseguito.

«L'unico richiamo inviato dall'Agcom a tutte le emittenti non forniva alcuna precisazione su quali telegiornali e quali squilibri avrebbero dovuto essere sanati. Non consentiva di fornire controdeduzioni e richieste di chiarimenti. E soprattutto non ordinava alcuno specifico comportamento riferito a specifici soggetti. Per tutti questi motivi - conclude la nota di Cologno Monzese- confermiamo l'immediata impugnazione del provvedimento presso il Tar».