14 novembre 2019
Aggiornato 10:00
Salute. Nuova influenza

Continua il calo dei contagi: incidenza dimezzata per l'influenza A

E' al 6,64 per mille rispetto al picco del 12,96 di 15 giorni fa

ROMA - Prosegue il calo dei contagi per il virus della nuova influenza. L'incidenza sul totale della popolazione rispetto al picco di due settimane fa si è pressoché dimezzata, passando dal 12,96 per mille al 6,64 per mille registrato nell'ultimo bollettino Influnet. I contagi registrati sono 398.400.

Nella fascia di età 0-4 anni, l'incidenza è pari a 17,44 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni è di 17,79 per mille, nella fascia 15-64 anni a 4,41 e tra gli individui di età pari a 65 anni e oltre a 1,14 casi per mille assistiti.

111 LE VITTIME - Alle 17 di oggi le vittime correlate alla nuova influenza in Italia sono 111. Lo comunica il ministero del Lavoro, Salute e Politiche sociali nel bollettino di aggiornamento quotidiano precisando che tale numero comprende i casi per i quali le autorità sanitarie regionali hanno confermato l'accertamento dell'infezione da nuovo virus A/H1N1.

Il viceministro alla Salute Ferruccio Fazio ha firmato oggi l'ordinanza recante «Misure urgenti in materia di protezione A/H1N1» che prevede che la vaccinazione antinfluenzale con vaccino pandemico A/H1N1 sia offerta in prosecuzione e integrazione della campagna vaccinale anche agli over 65 anni se con le patologie individuate con l'ordinanza dell'11 settembre 2009, oltre che, a richiesta, a soggetti della popolazione generale di età compresa fra 6 mesi e 17 anni compiuti.