19 ottobre 2019
Aggiornato 16:30
Salute. Nuova influenza

Influenza A: anche in Italia il virus H1N1 è mutato

L'annuncio del ministero. «Ma la vaccinazione rimane efficace». Il cambiamento in un solo paziente affetto da una grave forma di polmonite

ROMA - E' stato individuato in Italia il primo caso di mutazione del virus della nuova influenza A/H1n1. Lo annuncia il ministero del Welfare, spiegando che dopo le segnalazioni delle autorità sanitarie norvegesi «l'Istituto superiore di sanità ha rivalutato le sequenze di oltre 100 ceppi virali identificati da altrettanti pazienti diagnosticati negli ultimi mesi in diverse regioni italiane. La mutazione è stata rinvenuta sino ad ora in un solo paziente, affetto da una grave forma di polmonite risolta a seguito di trattamento con ecmo eseguito in terapia intensiva. Nessuno degli altri pazienti esaminati, inclusi quelli con manifestazioni gravi o letali, presentava detta mutazione».

IL VACCINO RIMANE EFFICACE - La mutazione, tuttavia, sottolinea il ministero «non influisce sull'efficacia del vaccino né sull'efficacia del trattamento con farmaci antivirali. A questo proposito - aggiunge - si ricorda che, secondo i dati dell'Istituto superiore di sanità, su oltre 160 pazienti analizzati sinora, si è riscontrato un unico caso di resistenza a oseltamivir. Tale resistenza è insorta a seguito del trattamento prolungato di un paziente affetto da gravi patologie preesistenti ed è rimasta isolata, non avendo dato seguito ad episodi di trasmissione del ceppo resistente».