15 settembre 2019
Aggiornato 18:00
Sicurezza consumatori

Il Wall Street Journal accusa Amazon: migliaia di prodotti illeciti o pericolosi

Inchiesta del giornale finanziario americano: Piattaforma è «mercatino delle pulci». La replica dell'Azienda: «Sicurezza è una nostra priorità»

Pacchi di Amazon
Pacchi di Amazon ANSA

NEW YORK - Amazon è diventato un «mercatino delle pulci», dove sono venduti prodotti scadenti e i controlli sono limitati. È l'accusa del Wall Street Journal, che ha condotto un'inchiesta sulla piattaforma  line, da cui emergerebbe che 4.152 articoli in vendita sono giudicati non sicuri dalle autorità federali statunitensi, sono illegali o con etichette fuorvianti. Una portavoce di Amazon ha dichiarato al Wsj che «la sicurezza è la priorità numero uno» per il gruppo. «Quando un problema viene sollevato, agiamo rapidamente per proteggere i consumatori e lavorare direttamente con rivenditori, marchi e agenzie governative».

Dipartimento di Giustizia lancia indagine su hi-tech

Ricordiamo che il Dipartimento di Giustizia americano ha dato il via, il mese scorso, a una indagine antitrust che colpirà, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, i giganti del settore Apple, Google, Amazon e Facebook. Il capo della divisione antitrust, Makan Delrahim, ha motivato la decisione affermando che «il potere di cui dispongono queste società potrebbe portarle ad agire in un modo da non essere in grado di rispondere alle richieste dei consumatori. Il dipartimento di Giustizia considererà le diffuse preoccupazioni che i consumatori, le aziende e gli imprenditori hanno espresso riguardo alla ricerca, ai social media e ad alcuni servizi retail online», si legge nella nota del dipartimento di Giustizia.