14 novembre 2019
Aggiornato 22:00
Energia verde

La carica dell’energia verde: +9% di impianti rinnovabili nel 2018 in Italia

Adottare una strategia green vuol dire inquadrare la questione sul lungo periodo, abbattendo il problema dell’inquinamento e risolvendo quello delle risorse energetiche

Impianto fotovoltaico
Impianto fotovoltaico ANSA

Oggi in Italia si discute parecchio sul tema delle energie rinnovabili: un discorso che, non a caso, entra di petto anche nelle conversazioni delle famiglie della Penisola.

Quello dell'energia verde è indubbiamente un argomento complesso, ma molto importante per il nostro futuro e per il benessere del pianeta che ci ospita: adottare una strategia green vuol dire inquadrare la questione sul lungo periodo, abbattendo il problema dell’inquinamento e risolvendo quello delle risorse energetiche.

In sintesi, un modo per garantire alle generazioni future un mondo vivibile e sano a cui l'Italia non fa certo eccezione, visto che ci stiamo rapidamente aggiornando all'energia rinnovabile.

Italia «verde»: cresce il numero di impianti rinnovabili

L’Italia procede per la sua strada: una strada green che viene confermata anche dai dati dell’Osservatorio 2018 Anie Rinnovabili. Secondo i dati emersi da questo report, lo scorso anno ha fatto registrare un aumento di impianti rinnovabili nella Penisola pari al +9%: una percentuale che riguarda sia le centrali idroelettriche, sia quelle eoliche e fotovoltaiche.

Va poi specificato che il nostro paese si sta distinguendo soprattutto per fonti rinnovabili come l’idroelettrico e il fotovoltaico, e che probabilmente questi due settori rimarranno la punta di diamante tricolore anche quest’anno.

Il fotovoltaico si dimostra infatti in crescita del +6%, mentre l’idroelettrico addirittura del +92%. Di contro, va comunque detto che anche l’Italia dovrà migliorare le sue quote, se vorrà raggiungere il target del 32% entro la data fissata dall’UE (2030).

Fortunatamente anche gli italiani non mancano di premiare questa linea di pensiero: in molti scelgono servizi delle società specializzate nella fornitura di luce e gas che offrono anche la possibilità di installare gli impianti di energia solare come Wekiwi, i quali hanno diversi vantaggi: oltre ad essere una fonte energetica sostanzialmente ad impatto zero, permette di ridurre i costi in bolletta e di sfruttare gli incentivi fiscali del 50%.

Legambiente e i comuni rinnovabili nel 2018

Uno studio di Legambiente ci ha fornito alcuni dati davvero molto interessanti, in merito alla presenza e al numero dei comuni rinnovabili nel 2018. Stando alle rilevazioni, ad oggi in Italia sono presenti ben 3.060 comuni autosufficienti per il fabbisogno energetico: i comuni totalmente rinnovabili, invece, sono in totale 37.

In pratica, dai dati si evince la presenza di svariati modelli green e virtuosi nello Stivale: modelli che secondo Legambiente meritano di essere raccontati, per diventare un esempio da seguire. Poco sopra abbiamo citato la deadline del 2030 e, secondo gli esperti, l’Italia è pronta per rispettarla: ad oggi, infatti, la linea di pensiero green e le politiche che puntano sulle rinnovabili sono già una realtà radicata nel nostro territorio.

Anche per via del fatto che, secondo Legambiente, il numero di comuni attenti al green sale ad un totale di quasi 8mila unità, se si considerano anche quelli con almeno un impianto rinnovabile.

Anche se il percorso dev’essere ancora completato, il Belpaese dimostra comunque di trovarsi in perfetta rotta.