20 settembre 2019
Aggiornato 22:00
social network

Le nuove impostazioni sulla privacy di Facebook

Facebook ha rilasciato una nuova funzionalità chiamata Access Your Information, un nuovo «modo sicuro» per gli utenti di accedere e cancellare i loro dati

MILANO - Il caso Cambridge Analytica ha sferrato un duro colpo a Facebook, tanto che le condivisioni sono calate del 17% da quando lo scandalo è stato reso noto dai media lo scorso 16 marzo. Intanto il titolo è crollato in borsa del 18%, gli inserzionisti avrebbero attuato un piano di fuga e personaggi come Elon Musk hanno addirittura cancellato dal social network le loro pagine. Facebook non è più tra le prime cinque aziende più preziose del mondo e ha ritardato la presentazione di un nuovo prodotto di altoparlanti per rivalutare l’utilizzo dei dati.

Il CEO Mark Zuckerberg ha in gran parte evitato i riflettori per cinque giorni dopo il diffondersi della notizia, prima di intraprendere un tour di scuse con i media e in diversi punti vendita accuratamente selezionati. Ora si sta preparando a testimoniare davanti al Congresso circa il ruolo che Facebook avrebbe avuto nelle interferenze elettorali negli Stati Uniti.

Facebook ha così annunciato nuovi controlli, scorciatoie per la privacy e strumenti per eliminare i dati del social network, dichiarando - inoltre - che si tratta di un piano che il colosso aveva già previsto di attuare prima che scoppiasse lo scandalo. Le nuove modifiche sono volte ad offrire agli utenti un maggiore controllo sui loro dati e si inseriscono in un contesto di costante indignazione per la gestione della privacy da parte di Facebook. Le nuove impostazioni e i nuovi controlli della privacy sono inoltre in anticipo rispetto alle nuove leggi europee sulla protezione dei dati, note come GDPR, che entreranno in vigore a maggio.

Come parte dell'aggiornamento, Facebook ha rilasciato una nuova funzionalità chiamata Access Your Information, un nuovo «modo sicuro» per gli utenti di accedere e cancellare i loro messaggi, reazioni, commenti e ricerche dalla loro timeline o profilo. Il nuovo menu, che verrà lanciato nelle prossime settimane, permetterà alle persone di regolare la quantità di informazioni personali che il gigante dei social media mantiene su di loro, come le preferenze e gli interessi politici, e di eliminare le cose che hanno già condiviso. Consentirà inoltre alle persone di gestire le informazioni che l'azienda utilizza per mostrare gli annunci.

(Facebook)

La crisi del social network, infatti, ha spinto molti utenti a esplorare la funzione «scarica i tuoi dati» dall'azienda. L'opzione corrente scarica tutti i dati di un utente, mentre la nuova opzione suddivide il download in diverse categorie, ognuna con icone in grassetto, come messaggi, foto e video, messaggi di gruppo, follower e così via. Il menù impostazioni è stato completamente ridisegnato sui dispositivi mobili, consolidando le opzioni di privacy in un unico luogo, piuttosto che inviare gli utenti a circa 20 diversi schermi

Viene introdotto un nuovo menu di scorciatoie per la privacy che offre modi più semplici per controllare i dati con spiegazioni più chiare di come questi vengono utilizzati. Qui gli utenti possono attivare l'autenticazione a due fattori, selezionare le preferenze degli annunci e rivedere i messaggi che sono stati condivisi, così come le ricerche su Facebook. Ha anche una scorciatoia per gestire chi può vedere i messaggi e le informazioni sul profilo. Inoltre, Facebook ha introdotto uno strumento chiamato "Accedi alle tue informazioni", dove poter leggere i commenti lasciati e i post condivisi, e cancellarli.

Ma tutto questo basterà?