20 settembre 2019
Aggiornato 09:04
startup

Un anno di Deliveroo, è l'ex startup che cresce di più

Deliveroo raggiunge una valutazione di 2 miliardi di dollari e registra i gusti degli italiani

Un anno di Deliveroo, è l'ex startup che cresce di più
Un anno di Deliveroo, è l'ex startup che cresce di più Shutterstock

MILANO - Anche Deliveroo, a pochi giorni da San Silvestro, tira le somme. Dopo aver raccolto altri 98 milioni di dollari lo scorso mese, arrivando a sfiorare una valutazione aziendali di 2 miliardi di dollari, la ex startup si è aggiudicata il primo posto tra quelle che hanno raggiunto una crescita superiore, secondo il report della «Technology Fast 500 EMEA». In Italia, in particolare, negli ultimi 12 mesi, sono più che raddoppiati i clienti (+120%) ed è boom per gli ordini via piattaforma digitale (+1783%). Oggi Deliveroo collabora con oltre 1900 ristoranti e oltre 1300 rider. Offre il servizio in ben 11 città italiane: Milano, Roma, Torino, Bologna, Firenze, Padova, Bergamo, Brescia, Verona, Piacenza e Monza.

Come cambiano le abitudini degli italiani

Nel 2017 gli ordini con Deliveroo delle prime colazioni sono cresciuti del 513% rispetto al 2016, a dimostrazione di come gli italiani amino sempre di più la colazione di alta qualità a casa. L’orario in cui si ordinano più prime colazioni sono le 9.45, a dimostrazione di come sia un pasto gustato con comodo. I pranzi ordinati con Deliveroo sono cresciuti del 200% negli ultimi 12 mesi, con i Romani che guidano la speciale classifica dei più appassionati del pranzo. Seguiti dai Milanesi e Fiorentini.

La passione per le tradizioni si conferma

Gli italiani sono i più patriottici quando si tratta di scegliere cosa mangiare, con la cucina italiana che si conferma saldamente in testa nelle preferenze degli ordini. Rispetto a gennaio 2017 la classifica dei cibi per tipologia di cucina ordinati con Deliveroo non cambia. Oggi è ancora saldamente in testa la cucina italiana, seguita da quella USA, giapponese, cinese e messicana.

Sempre più cibo sano

Gli ordini con Deliveroo di piatti per vegani e vegetariani sono cresciuti del 50% negli ultimi 12 mesi. E gli italiani dimostrano di apprezzare sempre di più il cibo sano e leggero che fa bene alla salute, avendo a disposizione una varietà sempre maggiore di piatti.

Piacciono i piatti delle Hawaii
La cucina hawaiana piace in modo particolare ai clienti Deliveroo. Nel 2017 sono stati lanciati diversi brand e concept che servono soprattutto il Poke, tanto che i piatti delle Hawaii sono ora al decimo posto della classifica delle cucine etniche preferite.
 
«I dati dimostrano come i consumatori italiani apprezzino sempre di più la varietà della nostra offerta - spiega Matteo Sarzana, general manager di Deliveroo Italia -. Nel 2017 il trend è stato scegliere piatti sani e leggeri, in linea con il fatto che sempre più persone ordinano dagli uffici per pranzo. Sappiamo quanto sia importante aiutare i ristoranti partner in Italia alla ricerca di nuove opportunità per il 2018, e per questo contiamo di lavorare a stretto contatto con i ristoratori per sostenere anche le piccole realtà nella crescita».

Recentemente Deliveroo ha reso noti i risultati di uno studio indipendente commissionato a «Capital Economics» che ha sottolineato come siano stati generati oltre 21 milioni di euro di valore aggiunto per il settore della ristorazione in Italia, che hanno creato 120 nuovi posti di lavoro per i ristoranti che lavorano con la piattaforma. Quasi la metà (47%) di questi ristoranti ha raggiunto nuovi consumatori grazie al servizio di consegne, e questo ha consentito di diversificare rispetto alla gestione del locale tradizionale, senza il bisogno di nuove infrastrutture complesse. Allo stesso tempo un altro significativo 7% ha ampliato l’offerta dei menù o gli orari di apertura, grazie alle vendite addizionali effettuate grazie a Deliveroo.