università

A Roma arriva il primo master per esperti in cyber security

Partirà il prossimo gennaio, in collaborazione con Elettronica spa. L’obiettivo è quello di formare nuovi professionisti in grado di gestire la cybersecurity

A Roma arriva il primo master per esperti in cyber security
A Roma arriva il primo master per esperti in cyber security (Shutterstock.com)

ROMA - Sarà inaugurato a Roma, all’università Luiss, il primo master universitario sulla cybersecurity. Partirà il prossimo gennaio, in collaborazione con Elettronica spa. L’obiettivo è quello di formare nuovi professionisti in grado di gestire la cybersecurity e contrastare gli attacchi hacker, sia a livello legale che istituzionale.

Sempre più servizi contro la cyber-security
Secondo un’elaborazione Unioncamere-InfoCamere sui dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio, tra il 2011 e la metà del 2017 le imprese italiane che dichiarano di offrire servizi nel campo della sicurezza informatica o della cyber-security sono aumentate del 36,8%, passando da 505 a 691 unità.  A questo ‘balzo’ nel numero degli operatori ha fatto eco un aumento quasi doppio nel numero degli addetti, passati nello stesso periodo da 3.504 a 5.609 unità. In termini relativi, parliamo di una crescita del 60% nei cinque anni e mezzo analizzati, cui corrisponde una media di 16 addetti per azienda al 30 giugno di quest’anno.

Occupazione per i giovani
«Una progressione che, seppure di piccole dimensioni in termini assoluti – commenta il Presidente di Unioncamere, Ivan Lo Bello - segnala una certa vivacità in un comparto sempre più strategico per lo sviluppo sano delle nostre imprese. Un comparto potenzialmente, in grado di offrire opportunità di occupazione qualificata ai giovani nel breve-medio periodo. Oltre la metà delle imprese esistenti a fine settembre scorso (368) è nata dopo il 2011 e, pertanto, ha un’età media di 3,7 anni».

Il danno economico per le aziende
Un mercato del lavoro, quello degli esperti di cyber security, destinato ad aumentare. Secondo gli ultimi dati del World Economic Forum, il costo globale stimato della criminalità online è pari a 445 miliardi di dollari l’anno. Un danno economico che aziende e istituzioni non possono permettersi di subire.