2 dicembre 2020
Aggiornato 23:00
crowdfunding

For Founding, la piattaforma di crowdfunding per il no profit di Intesa Sanpaolo

L’intento è quello di unire donatori individuali e organizzazioni no profit per sostenere importanti progetti di solidarietà sociale

TORINO - Si chiama For Funding ed è il nuovo progetto con cui Intesa San Paolo intende sviluppare e sostenere attivamente il Terzo Settore in Italia, raccogliendo fondi attraverso una propria piattaforma di crowdfunding donation. L’intento è quello di unire donatori individuali e organizzazioni no profit per sostenere importanti progetti di solidarietà sociale. Oltre alla piattaforma digitale, il progetto coinvolge 900 ‘Ambasciatori sociali’, selezionati tra i colleghi delle filiali Intesa Sanpaolo per promuovere la cultura della donazione sul territorio ed è stata realizzata con il supporto di Folkfunding, azienda fintech proprietaria di Produzioni dal Basso.

I progetti di Intesa Sanpaolo
Sono ben tre i progetti già individuati per i quali la raccolta di donazioni è attiva e consultabile sulla piattaforma di Intesa Sanpaolo: For Funding per Unicef, infatti, ha l’obiettivo di garantire accesso all’acqua potabile ai bambini nelle zone più povere del mondo, per la Fondazione Bambino Gesù sarà realizzato un nuovo reparto pediatrico con macchinari d’avanguardia per la diagnosi e la cura del tumore all’occhio e per la Fondazione Gruppo Ospedaliero San Donato saranno raccolte donazioni per attrezzature innovative che consentiranno interventi chirurgici all’avanguardia.

La donazione nel DNA
«For Funding è dedicata a tutti: clienti del Gruppo e non clienti - spiega Andrea Lecce, responsabile Direzione Marketing Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo -. La cultura del donare è parte del nostro DNA e della nostra pluriennale esperienza: in questa chiave ben 900 colleghi si sono autocandidati come ambasciatori del sociale. Grazie alle opportunità di network che offre Internet come strumento di coinvolgimento, desideriamo agevolare il sostegno di progetti seri da parte delle comunità, offrendo riscontro dell’avanzamento e raccontando la storia di chi l’ha realizzato e ne ha beneficiato».

I metodi di pagamento
Gratuità, trasparenza e sicurezza sono i principi fondanti della piattaforma For Funding, che permetterà di effettuare donazioni online tramite carta di credito, bonifici, o nelle filiali Intesa Sanpaolo senza commissioni a carico del donatore o del beneficiario e consentirà ai donatori di consultare in tempo reale l’andamento della raccolta e la progressiva realizzazione del progetto che sostengono.

Un sostegno agli enti pubblici
Quello di Intesa Sanpaolo non è il primo progetto di questo tipo. Già Banca Etica, in collaborazione con la piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso, ha avviato lo sviluppo di alcuni progetti in co-finanziamento, sostenendoli per il 25% nel caso avessero raggiunto il 75% del budget stabilito. Soprattutto quando ci si riferisce a contesti sociali il crowdfunding diventa quindi quello strumento di supporto agli enti pubblici, soprattutto in caso di carenza di fondi. Ovviamente, nel sostegno ai progetti territoriali è importante che la PA ci metta del suo, soprattutto a livello economico. Il crowdfunding, oltre alla parte di finanziamento, è in grado di generare quel flusso di approvazione sociale indispensabile per la riuscita di una campagna.