30 marzo 2020
Aggiornato 17:30
Indiscrezione del Financial Times

Notify, l'app di Facebook per le news

Sembra che l'azienda di Zuckerberg faccia sul serio e voglia veramente entrare nel mercato delle notizie su mobile. Tra i primi partner che forniranno i contenuti ci sarebbero testate di livello tra cui Vogue, Mashable, The Washington Post, Comedy Central, Billboard e CNN.

NEW YORK - Dopo le prove generali con Instant Articles adesso sembra che Facebook faccia sul serio e voglia veramente entrare nel mercato delle notizie su mobile. La prossima settimana dovrebbe lanciare Notify, un'applicazione attraverso la quale gli utenti riceveranno le notifiche degli articoli pubblicati dai principali giornali e magazine. L'accordo è già stato firmato da decine di editori tra cui Vogue, Washington Post e Cbs.
Come scrive il Financial Times, l'app avviserà con una notifica gli utenti quando un giornale o un magazine pubblicherà una nuova notizia. La scelta di Facebook rappresenta un nuovo capitolo della battaglia per cercare di accaparrarsi una buona posizione nel settore delle notizie su telefonino, dove Twitter e Snapchat hanno già aumentato da tempo i loro sforzi.
La mossa di Menlo Park segue la buona risposta da parte dei lettori e degli editori per Instant Articles che permetteva di pubblicare direttamente su Facebook le notizie senza far attendere i pochi secondi che servono per l'apertura di un link. Intanto il titolo del gruppo a un'ora della chiusura di Wall Street viaggia in leggero rialzo, +1.09%. Il mercato attende la pubblicazione dei conti che arriveranno a chiusura dei mercati.

Facebook batte le stime nel III trimestre: fatturato sale del 41%
Facebook ha annunciato profitti in aumento dell'11% a 896 milioni di dollari e ricavi i crescita del 41% a 4,5 miliardi nel terzo trimestre dell'anno. Entrambe le cifre sono state migliori delle attese grazie all'importante crescita della pubblicità mobile.
Nel dettaglio, i profitti per azione sono stati pari a 31 centesimi e a 57 centesimi una volta depurati da alcuni oneri, rispetto ai 27 e 52 centesimi rispettivamente pronosticati. Il fatturato ha superato i 4,37 miliardi anticipati. Le entrate pubblicitarie sono sono state di 4,3 miliardi nel trimestre, in aumento del 45% e del 57% tenendo conto dell'impatto valutario.
Gli utenti di Facebook hanno continuato a crescere oltre le aspettative. Gli utenti medi mensili sono aumentati del 14% a 1,55 miliardi rispetto all'anno scorso. Un grosso colpo per il gruppo fondato da Mark Zuckerberg.
Quelli quotidiani nell'ultimo mese sono saliti del 17% a 1,01 miliardi. L'accesso da dispositivi mobili è stato utilizzato in media da 894 milioni di persone al giorno e da 1,39 miliardi di persone al mese, in rialzo del 27% dall'anno scorso. La pubblicità dal mobile è stata il 78% del totale rispetto al 66% dell'anno scorso e al 74% del secondo trimestre.
I conti sono arrivati quando Wall Street era chiusa: la buona performance ha fatto salire fino al 2,50% il titolo nel dopo mercato che aveva chiuso a +1,33% a 103,94 dollari ad azione.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal