18 gennaio 2020
Aggiornato 08:00
Tensioni per l'8 giugno

Brexit, May si scaglia contro l'Ue: da Bruxelles minacce per influenzare le elezioni

'Ci sono minacce contro la Gran Bretagna da parte di funzionari e politici europei. Questi atti sono stati deliberatamente calcolati per incidere sulle elezioni dell'8 giugno' ha detto May

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/05/20170503_video_18541384.mp4

LONDRA - Le trattative sulla Brexit sono iniziate nel peggiore dei modi, in un clima teso, fra indiscrezioni e accuse. A partire da quelle lanciate dalla premier britannica May contro l'Europa, accusata di minacciare il Regno Unito per influenzare le prossime elezioni politiche.

Tutti contro
"La posizione della Gran Bretagna nelle trattative in Europa è erroneamente rappresentata dalla stampa - ha detto - La posizione della Commissione europea nelle trattative è indebolita, ci sono minacce contro la Gran Bretagna da parte di funzionari e politici europei. Questi atti sono stati deliberatamente calcolati per incidere sulle elezioni dell'8 giugno".

A Bruxelles remano contro
"Qualcuno a Bruxelles non vuole che le trattative abbiano successo", ha aggiunto al ritorno da una visita alla Regina Elisabetta per annunciare ufficialmente lo scioglimento del Parlamento in vista delle elezioni.