16 ottobre 2019
Aggiornato 00:00
'Bisogna proteggere il popolo siriano oppresso'

Siria, Erdogan gioisce ma non troppo: raid Usa positivo ma insufficiente

Dopo l'attacco alla base siriana ordinato da Donald Trump, il presidente turco Tayyp Recep Erdogan gioisce, ma non troppo

ANKARA - Il presidente turco Erdogan ha accolto favorevolmente il bombardamento statunitense in Siria, definendolo un «atto positivo ma insufficiente»«Valuto questa misura concreta e positiva», ha detto Erdogan. «E' sufficiente? Non credo sia abbastanza. E' giunto il momento di intraprendere delle iniziative per un risultato serio nel proteggere il popolo siriano oppresso», ha aggiunto Erdogan. Erdogan ha infine ribadito la necessità di creare una zona di interdizione al volo nella Siria settentrionale: «Voglio dire chiaramente una cosa: fino che in questo mondo continueranno ad essere massacrati i bambini, nessuno potrà sentirsi al sicuro o in pace».