26 gennaio 2020
Aggiornato 13:30
Morto un ferito

Attentato a Londra, il killer è Khalid Masood, nato nel Kent

Si chiama Khalid Masood, è nato in Inghilterra e ha 52 anni l'attentatore del ponte di Westminster. Radicalizzatosi in età adulta in carcere, la sua corsa omicida è costata la vita a 4 persone

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/03/20170324_video_09285461.mp4

LONDRA - Si chiama Khalid Masood, è nato in Inghilterra e ha 52 anni l'attentatore del ponte di Westminster. L'uomo, 52 anni, è un pregiudicato britannico nato col nome di Adrian Elms e poi convertitosi all'Islam in età adulta, in carcere.

Figura marginale?
Era considerato, però, ha specificato la premier Theresa May, «una figura marginale». Le notizie divulgate più tardi dalla polizia descrivono un uomo nato nel Kent, che aveva vissuto nel West Midlands e da ultimo si era trasferito a Birmingham. Padre di tre figli, insegnava inglese ed era - secondo quanto riportato da Sky News - appassionato di culturismo. In passato, il 52enne è stato ripetutamente arrestato per possesso di armi, percosse e offese all’ordine pubblico.La sua corsa omicida in macchina sul ponte londinese è costata la vita a quattro persone, l'ultima vittima è un uomo di 75 anni morto in ospedale a un giorno dall'attentato.

L'infografica di quello che si sa di Khalid Massood, l'autore dell'attentato a Westminster a Londra, 23 marzo 2017
L'infografica di quello che si sa di Khalid Massood, l'autore dell'attentato a Westminster a Londra, 23 marzo 2017 (ANSA/ CENTIMETRI)

Attacco al mondo
«Un attacco a Londra è un attacco al mondo - ha detto il ministro degli Esteri britannico Boris Johnson - e posso dire dopo i colloqui con gli Stati Uniti e gli altri alleati che il mondo è unito nel combattere chi ha lanciato questo attacco per sconfiggere la loro fallimentare e odiosa ideologia».

Otto persone arrestate
Le indagini sui responsabili e su eventuali collaboratori dell'attentatore ucciso dalla polizia hanno portato all'arresto di otto persone, sette a Birmingham e una a Londra, sospettate di preparare azioni terroristiche. Per ora gli inquirenti sono convinti che Masood abbia agito da solo.