28 febbraio 2020
Aggiornato 04:00
Presidenziali 2016

Elezioni Usa, Trump contro Clinton: «Deve essere processata»

Nel corso di un comizio in Florida, uno degli Stati che si rivelerà forse decisivo nella corsa alla Casa bianca, il candidato repubblicano si è detto molto fiducioso nella vittoria finale, confortato dai dati che avrebbe ricevuto dal Sunshine State, in North Carolina, Ohio e Iowa

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/10/20161025_video_11485357.mp4

ST. AUGUSTINE - La campagna elettorale per le elezioni presidenziali statunitensi sta avvicinandosi all'ultimo giro di pista e i candidati si stanno impegnando in vero e proprio tour de force.

Nel corso di un comizio in Florida, uno degli Stati che si rivelerà forse decisivo nella corsa alla Casa bianca, il candidato repubblicano Donald Trump si è detto molto fiducioso nella vittoria finale, confortato dai dati che avrebbe ricevuto dal Sunshine State, in North Carolina, Ohio e Iowa. Nel frattempo, per non perdere la mano, non ha mancato di attaccare la rivale democratica Hillary Clinton che, a suo avviso, dovrà farsi carico del peso dei crimini commessi contro la nazione statunitense. «Che la dirigenza dell'Fbi e del ministero della Giustizia abbiano permesso alla Clinton di sfuggire alla sue responsabilità rappresenta uno dei momenti più tristi e dolorosi della nostra storia» ha detto Trump che poi, riferendosi al denaro donato da un amico della Clinton alla moglie dell'agente dell'Fbi che indagava sull'emailgate di Hillary, ha aggiunto: «Deve andare a processo perché sapeva benissimo che quei soldi, oltre 675mila dollari, sono stati pagati. Come è possibile che le sia stato permesso di candidarsi alla presidenza? Com'è possibile?» ha chiesto retoricamente il candidato repubblicano.

(Immagini Afp)