16 giugno 2019
Aggiornato 01:30
Crisi siriana

Siria, intercettati missili sganciati da aerei di Israele

Colpito anche un magazzino dell'aeroporto di Damasco. Il Segretario di Stato Usa Pompeo: «Difenderemo curdi siriani». Oltre 600 civili sgomberati da Deir Ezzor

Siria, intercettati missili sganciati da aerei di Israele
Siria, intercettati missili sganciati da aerei di Israele ( ANSA )

DAMASCA - La difesa antiaerea dell'esercito siriano è entrata in azione contro «missili» lanciati da aerei israeliani. Lo ha riferito l'agenzia di stampa ufficiale Sana, citando una fonte militare che ha detto che un «magazzino» nel complesso dall'aeroporto internazionale di Damasco è stato colpito. Negli ultimi mesi, Israele ha ripetutamente bombardato le installazioni militari di Bashar al-Assad o dei suoi alleati, l'Iran e il movimento libanese di Hezbollah, due grandi nemici dello stato ebraico.

Segretario di Stato Usa Pompeo: difenderemo curdi siriani

Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo si è detto ottimista sulla maniera di poter proteggere i curdi siriani permettendo allo stesso tempo ai turchi di «difendere il proprio Paese dai terroristi» malgrado il ritiro statunitense dalla zona. «Siamo fiduciosi nell'ottenere un risultato che raggiunga entrambi gli obbiettivi» ha concluso Pompeo in una conferenza stampa tenuta ad Abu Dhabi, ultima tappa nel suo giro di visite mediorientale.

Oltre 600 civili sgomberati da Deir Ezzor

Oltre 600 civili sono stati sgomberati dall'ultimo bastione del gruppo jihadista dello Stato Islamico a Deir Ezzor, nell'est della Siria, mentre si prepara l'attacco delle Forze Democratiche siriane (Fds) contro le milizie dell'Isis. Secondo quanto reso noto dalle organizzazioni siriane per la difesa dei diritti umani i civili, per la maggior parte donne e bambini, sono stati fatti uscire dalla zona a bordo di 25 pullman inviati dall'Fds e dalla coalizione internazionale a guida statunitense.