22 ottobre 2018
Aggiornato 22:30

Macron dice che vuole proseguire il dialogo con l’Italia sui migranti: ecco come

Il presidente francese ha affermato oggi la sua volontà di “proseguire il dialogo” con l’Italia sui migranti, malgrado l’indurimento dei discorsi
Il presidente francese Emmanuel Macron con quello del Niger Mahamadou Issoufou
Il presidente francese Emmanuel Macron con quello del Niger Mahamadou Issoufou (EPA/JACQUES DEMARTHON)

PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron ha affermato oggi la sua volontà di «proseguire il dialogo» con l’Italia sui migranti, malgrado l’indurimento dei discorsi sulla questione da parte del nuovo governo giallo-verde a Roma. «Il nostro desiderio è proseguire il dialogo con l’Italia», ha indicato con la stampa l’inquilino dell’Eliseo, segnalando che ne parlerà nel suo primo incontro con il presidente del consiglio Giuseppe Conte a margine del G7 in Canada alla fine della settimana. «Non potremo lottare contro le grandi migrazioni, se non lo faremo assieme impegnandoci contro le sue cause profonde che sono l’insufficienza dello sviluppo in Africa e lottando contro l’insicurezza, il terrorismo, i traffici nell’area del Sahel e del Sahara», ha detto ancora Macron.

Andare avanti con l'Italia
«Non arriveremo a regolare la questione – ha proseguito – se non operando assieme alla protezione delle frontiere dell’Europa, all’avvicinamento dei nostri diritti d’asilo e delle nostre regole in seno all’Ue e in particolare allo spazio Schengen. E’ in questo spirito che io voglio continuare ad avanzare con l’Italia, che è la maniera rispettosa di fare».

Da soli non si può
Macron ha parlato in una conferenza stampa congiunta col presidente nigerino Mahamadou Issoufou. «Nessun paese può trovare la soluzione da solo, nessuno si deve isolare», ha detto il leader del Niger, uno dei paesi di transito dei migranti africani verso l’Europa.