20 settembre 2019
Aggiornato 10:00
Le reazioni alla strage di Manchester

Putin: Pronto a «sviluppare lotta antiterrorismo» con Londra

Unanime sul web la condanna ed il dolore dei leader mondiali per l'attacco terroristico all'Arena di Manchester. Gentiloni: «Italia unita a popolo e governo britannico». Netanyahu: «Il terrorismo è una minaccia globale»

Manchester, strage al concerto. 22 morti, ci sono anche bambini
Manchester, strage al concerto. 22 morti, ci sono anche bambini ANSA

ROMA - Il presidente russo Vladimir Putin si è detto pronto a «sviluppare la lotta antiterrorismo» con Londra dopo l'attentato «disumano» di ieri sera a Manchester, che ha fatto almeno 22 morti e 59 feriti.

Macron: Sgomento e costernazione per attentato
Il presidente francese Emmanuel Macron ha espresso il suo «sgomento» e la sua «costernazione» per la strage avvenuta ieri sera alla Manchester Arena e che ha causato la morte di 22 persone, tra cui anche bambini. Il presidente francese, ha reso noto l'Eliseo, parlerà con la premier britannica Theresa May.

Gentiloni: Italia unita a popolo e governo britannico
«L'Italia si unisce al popolo e al governo britannici. I nostri pensieri alle vittime dell'attacco di #Manchester e alle loro famiglie». Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

Le foto di alcune vittime della strage di Manchester
Le foto di alcune vittime della strage di Manchester (ANSA)

Merkel: Dolore e orrore. Siamo a vostro fianco
La cancelliera tedesca Angela Merkel ha espresso «dolore e orrore» per l'attacco terroristico avvenuto ieri sera a Manchester, poco dopo la fine del concerto di Ariana Grande, che ha causato la morte di 22 persone, tra cui anche bambini.
«Questo sospetto attacco terroristico non farà altro che rafforzare la nostra risolutezza a lavorare con i nostri amici britannici contro coloro che pianificano e conducono questi atti inumani. Voglio rassicurare coloro che vivono in Gran Bretagna: la Germania è al vostro fianco», ha dichiarato in una nota.

Netanyahu: «Il terrorismo è una minaccia globale»
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha condannato l'attacco di Manchester in cui sono morte 22 persone: «Il governo di Israele condanna il terribile attacco terroristico della notte scorsa a Manchester. Estendo le mie condoglianze alle famiglie delle vittime e auguro pronta guarigione ai feriti. Il terrore è una minaccia globale e i Paesi illuminati devono agire insieme per combatterlo in ogni luogo».

Melania Trump: Pensieri e preghiere per famiglie
«I miei pensieri e le mie preghiere per le famiglie di #Manchester». Così la first lady americana Melania Trump, in questo momento in Medio Oriente con il presidente Donald Trump che sta incontrando il presidente dell'autorità palestinese Abu Mazen a Betlemme, ha commentato su Twitter l'attentato di ieri sera a Manchester che ha causato la morte di 22 persone.