18 novembre 2019
Aggiornato 18:30
Leader tedesco Spd denuncia il cinismo della candidata Fn

Francia, Schulz terrorizzato da Le Pen: non riesco neppure ad immaginare che vinca

Il candidato socialdemocratico alla cancelleria tedesca, Martin Schulz, ha denunciato il "cinismo" e l'animosità "anti-tedesca" dimostrati dalla candidata dell'estrema destra all'Eliseo

PARIGI - Il candidato socialdemocratico alla cancelleria tedesca, Martin Schulz, ha denunciato il «cinismo» e l'animosità «anti-tedesca» dimostrati dalla candidata dell'estrema destra all'Eliseo, Marine Le Pen, nel corso della sua campagna presidenziale.

Espressioni anti-tedesche
Nell'intervista pubblicata dal quotidiano Ouest-France e realizzata a Berlino prima del dibattito televisivo di ieri sera tra Le Pen ed Emmanuel Macron, l'ex presidente dell'Europarlamento ha detto che la virulenza con la quale Le Pen attacca sistematicamente la Germania è inedita da lungo tempo. «Questa donna è famosa per la sua mancanza di moderazione, per il suo cinismo e per le espressioni antitedesche che non sentivo da anni ormai. Non ha ancora neppure preso le distanze dalle parole del padre, secondo le quali Auschwitz sarebbe un dettaglio della Storia. E' una posizione insopportabile», ha dichiarato Schulz.

Preoccupazione
Il candidato socialdemocratico tedesco si è detto preoccupato per lo choc che rappresenterebbe l'elezione di Marine Le Pen: «Come la Germania, la Francia è un paese del G7. Assieme alla Germania costituisce lo zoccolo duro dell'Eurozona e dell'Unione europea. La Francia, forza nucleare, è membro permanente del Consiglio delle Nazioni unite. Non posso neppure immaginare che questo Paese cada nelle mani di un'ultranazionalista come Marine Le Pen».

Tifo per Macron
Nell'augurarsi la vittoria di Macron, Schulz ha detto di volere «unirsi a lui nello sforzo di riformare l'Unione europea». «Ciò che manca all'Ue è una riforma ambiziosa e coraggiosa. I capi di stato e di governo si trascinano da un vertice europeo all'altro. Macron ha la volontà di portare a un cambiamento che manca agli altri. Come lui, ce l'ho anch'io». Ieri sera, nel corso del dibattito televisivo con Macron, Le Pen ha detto che dopo il ballottaggio di domenica, la Francia «sarà guidata in ogni caso da una donna, io o Madame Merkel».

(fonte afp)