21 gennaio 2021
Aggiornato 22:30
Times: 374 miliardi di dollari. Fonte Berlino: oltraggioso

Trump e il mistero del «pizzino» alla Merkel sulle spese Nato

Secondo alcune indiscrezioni giornalistiche, nell'incontro del 17 marzo scorso Donald Trump avrebbe presentato ad Angela Merkel un 'conto' da 374 miliardi di dollari per le spese Nato

BERLINO - Nell'incontro del 17 marzo scorso alla Casa Bianca il presidente Usa Donald Trump avrebbe presentato alla cancelliera tedesca Angela Merkel un «conto» da 374 miliardi di dollari per i servizi di difesa della Germania offerti dalla Nato. Lo ha scritto ieri il Times britannico, in un articolo poi smentito da un portavoce della Casa Bianca. Secondo il quotidiano, che cita fonti anonime, un ministro tedesco ha definito l'iniziativa di Trump «oltraggiosa» e ha detto che Merkel «non risponderà a queste provocazioni».

La smentita della Casa Bianca
«Il presidente ha un punto di vista molto poco ortodosso sulle spesa Nato per la difesa. L'Alleanza non è un club con un abbonamento per parteciparvi. Gli impegni si riferiscono agli investimenti di ciascun Paese nei rispettivi budget per la difesa» ha detto la fonte tedesca. La Casa Bianca ha detto alla rete Tv Usa Cnbc che l'articolo è «falso», per bocca del portavoce Michael Short.

Polemiche con la Germania
Trump ha sempre accusato la Germania di non fare abbastanza per rispettare i suoi obblighi con la Nato. Il giorno dopo l'incontro con Merkel, che notoriamente si chiuse con il presidente Usa che si rifiutò di stringere la mano alla cancelliera davanti ai fotografi, Trump scrisse su Twitter che Berlino «deve grosse somme di denaro» all'Alleanza.

Nato obsoleta
In un'intervista a gennaio al tabloid tedesco Bild, Trump ha detto che la Nato è «obsoleta». Il presidente ripete da tempo che i Paesi Nato devono rispettare l'impegno preso nel 2014 di spendere il due per cento del loro Pil per la difesa, un impegno assolto per ora solo da Usa, Gran Bretagna, Estonia, Grecia e Polonia.