20 agosto 2019
Aggiornato 22:30
Il leader dei Giovani laburisti: bello essere di nuovo a casa

Strage di Breivik, quattro anni dopo: riapre campo estivo a Utoya

Il primo campo estivo dei Giovani laburisti è stato aperto oggi a Utoya, quattro anni dopo la strage compiuta da Anders Behring Breivik in cui morirono 69 persone

UTOYA (askanews) - Il primo campo estivo dei Giovani laburisti è stato aperto oggi a Utoya, quattro anni dopo la strage compiuta da Anders Behring Breivik in cui morirono 69 persone. Circa mille giovani sono attesi già per domenica al nuovo campo, che si trova a circa una quarantina di chilometri da Oslo. «E' bello essere di nuovo a casa», ha detto davanti a centinaia di giovani seduti sull'erba bagnata il leader dei Giovani laburisti (Auf) Mani Hussaini.

La strage del 22 luglio
Il 22 luglio 2011, Breivik aprì il fuoco su circa 600 partecipanti al campo estivo dell'Auf, seminando il terrore tra gli adolescenti per circa un'ora. Poco prima, il pluriomicida aveva fatto esplodere una bomba di 950 chili presso la sede del governo a Oslo, uccidendo otto persone.

Pochi visitatori
Da allora, Utoya ha ospitato visitatori solo per brevissimi periodi, nell'ordine di alcune ore, e la decisione di aprire un nuovo campo è stata criticata da alcuni famigliari delle vittime. «Il 22 luglio fa parte della storia di Utoya ma anche la giornata odierna entrerà nella storia di Utoya», ha commentato Hussaini. «E 'bello risvegliarsi a Utoya ed essere circondato da così tanti giovani coinvolti», ha osservato su Twitter l'ex primo ministro Jens Stoltenberg, capo del governo al tempo della strage.