25 giugno 2019
Aggiornato 07:30
Politica indiana

India: Narendra Modi è il nuovo Primo Ministro

Il leader del Bjp Narendra Modi ha giurato come 15/o premier indiano in una cerimonia svoltasi nel Rashstrapati Bhavan presidenziale. Il nuovo primo ministro indiano ha svelato poi la sua squadra di governo, nominando Arun Jaitley, un suo fedelissimo, al posto di ministro dell'Economia, e una donna, Sushma Swaraj, agli Affari Esteri.

NUOVA DELHI - Il nuovo primo ministro indiano, Narendra Modi, ha svelato oggi la sua squadra di governo, nominando Arun Jaitley, un suo fedelissimo, al posto di ministro dell'Economia, e una donna, Sushma Swaraj, agli Affari Esteri.

LA SQUADRA DI GOVERNO - A Jaitley, alleato di lungo corso di Modi, è stato affidato anche il dicastero della Difesa. Sushma Swaraj è la donna più potente del Bharatija Janata Party. Già capo dell'opposizione alla Camera bassa del parlamento, nel 1977 è diventata il più giovane ministro di un governo indiano, dopo la fine dello Stato d'urgenza. La sua nomina ha destato stupore perché Swaraj è stata una delle pochissime dirigenti del partito a opporsi alla designazione di Modi come candidato alla guida del governo. Secondo gli analisti, il nuovo capo della diplomazia indiana non avrebbe pagato questa sua presa di posizione grazie alla sua grande esperienza politica, ritenuta indispensabile. A capo del ministero dell'Interno è stato nominato, invece, Rajnath Singh, già ministro dell'Agricoltura, presidente del Bjp ed ex capo dell'esecutivo dello Stato di Uttar Pradesh.
E a proposito del dicastero dell'Agricoltura, una nomina piuttosto controversa è stata quella di Sanjeev Kumar Balyan, eletto deputato nella circoscrizione di Muzaffarnagar, dove gli scontri tra hindu e musulmani hanno fatto una sessantina di morti nell'ultimo anno. Balyan è sotto inchiesta perché sospettato di avere pronunciato discorsi che incitavano alle violenze tra comunità proprio in questa area situata a un centinaio di chilometri a nord di Delhi. Unico musulmano ad avere avuto un incarico ministeriale nel governo Modi è infine Najma Heptulla, a cui è stato assegnato il dicastero per le Minoranze.

VERTICE CON SHARIF - Il primo ministro pachistano Nawaz Sharif è arrivato ieri mattina a Nuova Delhi per la cerimonia di giuramento del suo omologo indiano Narendra Modi; una partecipazione simbolica nel tentativo di scongelare le relazioni diplomatiche tra i due paesi rivali. L'invito di Modi ha sharif è stato interpretato dagli esperti come un gesto di buona volontà dell'India nei confrotni del Pakistan: è la prima volta dal 1947 che un capo di governo di uno dei due paesi partecipa alla cerimonia di investitura del suo omologo.