15 luglio 2020
Aggiornato 07:30
Elezioni spagnole

Oggi Zapatero scioglie Cortes e convoca le elezioni del 20 novembre

Gli ultimi sondaggi prevedoono la maggioranza assoluta per i Popolari

MADRID - Inizia il conto alla rovescia per l'era Zapatero. Oggi il presidente del governo spagnolo uscente firma il decreto che scioglie le Cortes (le camere) e convoca le elezioni per il prossimo 20 novembre. Il futuro inquilino della Moncloa a partire da dicembre sarà Mariano Rajoy, leader del Ppe, ora all'opposizione, oppure Alfredo Perez Rubalcaba, successore di José Luis Rodríguez Zapatero alla guida dei socialisti.
Dopo la riunione del consiglio dei ministri, il capo del governo si recherà a Palazzo de la Zarzuela per comunicare ufficialmente al Re lo scioglimento del Parlamento.
Secondo i sondaggi più recenti, la destra del Ppe potrebbe ottenere la maggioranza assoluta nella futura assemblea