25 giugno 2019
Aggiornato 05:30
Salute. Nuova influenza

In Olanda morto paziente con mutazione virus A/h1n1

L'uomo soffriva di una grave malattia

L'AIA - Un paziente colpito da una forma mutata del virus A/H1N1 è deceduto oggi in Olanda: lo ha annunciato l'Istituto olandese per la sanità e l'ambiente (Rivm), sottolineando che l'uomo era affetto da una grave malattia.
«E' morto non perché il virus era resistente (al Tamiflu, ndr), ma perché era gravemente malato», ha precisato il portavoce del Rivm, Harald Wychgel.

«Durante il trattamento al Tamiflu ha sviluppato una resistenza» a questo farmaco, ha spiegato. «La resistenza è una mutazione, un piccolo cambiamento a causa del quale il virus può resistere al Tamiflu», ha proseguito. L'uomo è morto domenica in un ospedale di Groninguen, ha riferito all'Afp un portavoce dei servizi sanitari della città, Hans Coenraads. Era uno dei tre pazienti che hanno sviluppato una resistenza al Tamiflu nei Paesi Bassi.

«Sapevamo già che si trattava di un caso resistente» al Tamiflu prima del suo decesso grazie a dei test sul Dna, ha sottolineato il portavoce di Rivm. «Se lei e me, che siamo in buona salute, ci prendiamo l'influenza A, che il virus sia resistente al Tamiflu o no, non cambierà nulla perche noi guariremo entrambi da questa malattia», ha spiegato Wychgel.

La Francia e la Norvegia sono i soli due Paesi ad aver registrato dei casi mortali di pazienti affetti da una forma mutata del virus A/H1N1. L'Italia ha segnalato lunedì un primo caso di mutazione del virus, su un paziente.