7 dicembre 2019
Aggiornato 18:00
Consumatori

Le migliori tariffe elettriche oggi si trovano in rete

Basta accedere al sito del nuovo gestore per attivare subito l’offerta di maggior interesse

Le migliori tariffe elettriche oggi si trovano in rete
Le migliori tariffe elettriche oggi si trovano in rete ANSA

Come ogni anno al termine delle ferie aumentano i costi in bolletta, per luce e gas. Oggi però chi è stanco dei soliti rincari può decidere di cambiare, scegliendo tra le tariffe elettriche disponibili in rete. Basta accedere al sito del nuovo gestore per attivare subito l’offerta di maggior interesse. A tal proposito sul sito Gelsia sono presenti numerose proposte, che permettono a chiunque di trovare l’opportunità migliore per spendere meno in bolletta.

Come verificare quanto si paga davvero

Per quanto riguarda le tariffe elettriche e del gas la confusione è molta tra i consumatori. Da alcune ricerche è infatti emerso che circa il 70% di coloro che hanno un contratto con una qualsiasi compagnia elettrica, in realtà, non conosce la tariffa effettivamente applicata alla propria fornitura. Oltre a questo esiste una diffusa mal comprensione di come funzioni il calcolo dei consumi e la conseguente spesa presente in bolletta. Dobbiamo quindi subito chiarire che ciò su cui il cliente può intervenire è la spesa per la componente energia, in quanto le spese accessorie, necessarie per la gestione della rete e per questioni di vario genere, sono più o meno fisse. La tariffa elettrica più interessante è quindi quella che garantisce il minor prezzo per quanto riguarda la componente energia. Ma non solo: sono varie infatti le proposte che bloccano il prezzo per uno specifico periodo di tempo, o che permettono di ottenere interessanti sconti.

Meglio lo sconto o il prezzo fisso?

Non è facile dare una risposta a questo quesito, anche perché ogni singolo utilizzatore della rete elettrica ha le sue specifiche abitudini e richieste. Meglio quindi agire considerando quanto si spende ora, valutare le proprie abitudini, quindi scegliere l’offerta che porta a un risparmio più elevato. Negli ultimi anni sono molti i clienti che sono passati alle offerte che prevedono il prezzo bloccato per un lungo periodo di tempo. Sul breve termine è di certo la proposta più interessante, ma sul lungo termine a volte può essere più economico prediligere le proposte con sconti sul consumo periodico.

Tariffa monoraria o bioraria

Un fattore chiave che andrà ad incidere sul prezzo della bolletta è il tipo di tariffa da scegliere: le tariffe elettriche infatti possono essere monorarie o biorarie. Anche sotto questo punto di vista ognuno deve ragionare in base a come sfrutta l’energia elettrica in casa. La tariffa monoraria prevede un prezzo fisso per l’intera giornata; nel secondo caso invece si hanno tariffe diverse per la componente energia a seconda dell’ora del giorno in cui la si sfrutta. Solitamente il prezzo è minimo nelle ore serali, notturne e nel fine settimana, più elevato nelle ore centrali del giorno. Chiaramente chi trascorre la maggior parte del giorno in ufficio trova interessanti le tariffe biorarie, anche se si deve sempre considerare che alcuni elettrodomestici funzionano sempre nel corso della giornata, come avviene ad esempio per frigorifero e freezer. Ci sono poi compagnie di fornitura di gas ed energia elettrica che propongono anche servizi accessori particolarmente interessanti, come raccolte punti o offerte simili. Si tratta ovviamente di possibilità opzionali che possono non interessare a tutti.