11 dicembre 2019
Aggiornato 17:30
L'ex governatore della banca centrale europea rassicura i mercati

Trichet: «La Fed e la Bce sono àncore di stabilità»

L'ex governatore di Eurotower ha "piena fiducia" nella decisione che la Fed prenderà sui tassi d'interesse

NEW YORK (askanews) - In un universo caratterizzato da un sistema finanziario globale «movimentato e a rischio di forte volatilità", la Banca centrale europea e la Federal Reserve «sono àncore di stabilità». Lo ha detto ai microfoni di Cnbc Jean-Claude Trichet, governatore della Banca centrale europea dal 2003 al 2011, quando poi ha passato il testimone a Mario Draghi. Secondo Trichet, l'Eurotower (che si riunisce domani) e la banca centrale americana in passato hanno svolto «bene» quel ruolo e «continueranno a farlo in futuro».

Trichet: La Fed punta a strategie di medio termine
Al giornalista dell'emittente americana che gli ha chiesto se secondo lui il governatore americano Janet Yellen il prossimo 17 settembre annuncerà il primo rialzo dei tassi dal 2006, Trichet ha detto di avere «piena fiducia» nel Federal Open Market Committee (il braccio di politica monetaria della Fed). «Qualunque sia la decisione che prenderà, sarà pienamente in linea a ciò a cui punta ossia essere ancora di stabilità e realizzare quello che deve [fare], cioè stabilità dei prezzi nel medio termine», ha spiegato Trichet. E quando la banca centrale Usa prenderà la decisione di iniziare una stretta, lo farà «prendendo in considerazione tutte le informazioni che ha a disposizione consapevole del fatto che i suoi sono obiettivi di medio termine». L'ex numero uno della Bce precisa: «Non mi aspetto che prenda decisioni in funzione dei consigli che riceve per andare in una direzione o in un'altra. Lo farà con tutta la calma e le prospettive di medio termine che ha».