19 ottobre 2019
Aggiornato 13:30
Alitalia, Lufthansa e Austrian Arlines promettono viaggi convenienti

La guerra delle tariffe. Le compagnie aeree puntano sui prezzi "light"

Le opzioni light, classic e flex sono più trasparenti e competitive. E' guerra aperta alle low cost

ROMA - Le compagnie aeree tradizionali dichiarano guerra alle low cost e lo fanno sul terreno delle tariffe. Decisi ad accapararsi una fetta del mercato in costante crescita dei passeggeri che scelgono di viaggiare a prezzi ridotti, molti vettori europei stanno annunciando nuovi piani tariffari low cost.

Alitalia lancia "light"
Ad aprire il fronte è stata l'Alitalia che il 17 luglio scorso ha annunciato l'introduzione, a partire da settembre, della nuova tariffa "light" dedicata a chi sceglie di viaggiare con il solo bagaglio a mano, per anni cavallo di battaglia delle compagnie aeree low cost. La nuova tariffa, disponibile per volare a partire dal 14 settembre, sarà valida su selezionati voli diretti andata e ritorno operati da Alitalia, nazionali e internazionali fra Italia e Germania, Francia, Spagna, Inghilterra, Grecia, Turchia, Polonia, Romania, Georgia, Algeria ed Egitto. «Con Light - ha spiegato Ariodante Valeri, chief commercial officer - Alitalia si rivolge al mercato in modo completamente nuovo e come non ha mai fatto nella sua storia. Light è una tariffa semplice, chiara e particolarmente vantaggiosa, con risparmi medi del 25% rispetto alla tariffa base. Light non nasce come tariffa promozionale stagionale ma come componente stabile della nuova offerta di Alitalia: un'offerta che risponde sia alle esigenze di chi cerca la qualità prima di tutto che alle esigenze di prezzo di categorie quali giovani, piccole e medie imprese, e liberi professionisti».

Rilancia anche Lufthansa
Ieri è stata poi la volta di Lufthansa, che ha annunciato nuove opzioni per viaggiare in economy: light, classic e flex e si applicheranno ai voli domestici ed europei in partenza dal primo ottobre e offriranno servizi diversi a seconda del prezzo. Ad esempio, in economy i passeggeri potranno selezionare i servizi più adatti alle proprie esigenze. La tariffa prenotata potrà poi essere integrata da servizi aggiuntivi con l'acquisto di ulteriori opzioni. «Il desiderio di molti passeggeri - ha dichiarato Jens Bischof, chief commercial officer di Lufthansa e membro del Cda - è quello di pagare solo i servizi di cui usufruiscono. Con questo nuovo concept tariffario, stiamo facendo proprio questo. In futuro, grazie a questa flessibilità, ogni passeggero sarà in grado di creare individualmente un volo su misura con diverse opzioni di servizio. Le opzioni light, classic e flex sono più trasparenti e consentono ai clienti di Economy Class un'ampia scelta di opzioni tariffarie per i viaggi in Europa».

Ma in pole position c'è Ryanair
Oggi anche Austrian Airlines ha annunciato un'iniziativa analoga, sempre con tre fasce di prezzo per la economy: light, classic e flex. Anche in questo caso chi sceglierà di viaggiare con il solo bagaglio a mano (light) avrà accesso a prezzi particolarmente vantaggiosi. I passeggeri potranno poi prenotare separatamente singoli servizi aggiuntivi, quali i posti con maggiore spazio per le gambe o l'upgrade per la Business Class. Lo scorso anno, solo in Italia, secondo i dati Enac, la compagnia aerea irlandese low cost Ryanair è risultata il primo vettore operante nel nostro paese, con 26.119.246 passeggeri, seguita da Alitalia gruppo Cai (Alitalia Cai, Cai First, Cai Second, Air One, Air One Cityliner), con 23.375.954 passeggeri. Al terzo posto si è posizionata un'altra compagnia low cost, easyJet, che ha trasportato 13.364.429 passeggeri.