19 novembre 2019
Aggiornato 10:30
Lavori in corso nel quadrilatero Umbria-Marche

Astaldi, firmato nuovo accordo da 500 milioni di euro

L'accordo giunge a esito di un'articolata serie di operazioni societarie, realizzate nell'ambito del contesto della procedura di amministrazione straordinaria delle Società Impresa, SAF e DIRPA

ROMA - Astaldi ha finalizzato l'accordo con il Commissario Straordinario delle Società Impresa, SAF e Dirpa (tutte in amministrazione straordinaria) per il completamento dei lavori di potenziamento della Direttrice Perugia-Ancona e di ammodernamento della Pedemontana delle Marche, cosiddetto Maxi Lotto 2 del Quadrilatero Marche-Umbria. Il valore delle opere da realizzare è pari a 500 milioni circa di euro.

Astaldi ha firmato un accordo da 500 milioni di euro
L'accordo - informa un comunicato - giunge a esito di un'articolata serie di operazioni societarie, realizzate nell'ambito del contesto della procedura di amministrazione straordinaria delle Società Impresa, SAF e DIRPA, finalizzate all'acquisizione da parte di Astaldi del complesso industriale Quadrilatero in un unico contesto negoziale e a garantire il completamento di un'infrastruttura strategica per il territorio, con conseguente salvaguardia dei livelli occupazionali delle Società coinvolte dal procedimento.

Potenziamento in vista della Direttrice Perugia-Ancona
Il Maxi Lotto 2 del Quadrilatero Marche-Umbria è un'opera complessa che prevede la realizzazione, in regime di general contracting, dei lavori di potenziamento della Direttrice Perugia-Ancona, lungo le tratte Fossato di VicoCancelli e Albacina-Galleria Valtreara-Serra San Quirico della SS-76 e Pianello-Valfabbrica della SS-318, nonché la realizzazione in nuova sede della Pedemontana delle Marche, lungo il tracciato compreso tra Fabriano e Muccia/Sfercia. L'importo complessivo dei lavori è pari a 745 milioni di euro, di cui 500 milioni circa di euro ad oggi ancora da eseguire.