5 aprile 2020
Aggiornato 02:00
I dati del Centro Studi di Confindustria

Economia debole fino a metà 2012, rischi per l'occupazione

Salgono le imprese che prevedono un taglio degli addetti nei prossimi 3 mesi

ROMA - La debolezza dell'economia italiana si protrarrà almeno fino a metà 2012. Prosegue, poi, il peggioramento del mercato del lavoro con il tasso di disoccupazione che ha raggiunto l'8,6% a novembre (7,9% in agosto). A fotografare la situazione dell'economia italiana è il Centro Studi di Confindustria nell'analisi mensile «Congiuntura Flash».
A fine 2011 - si legge nell'analisi - è salita ancora la quota di imprese che si aspettano una riduzione del numero di addetti nei successivi 3 mesi (25,0%) ed è diminuita quella di quante ne prevedono un aumento (8,1%). «Il deterioramento è in presa diretta con il crollo delle attese sulle condizioni economiche; mentre all'alba della recessione 2008-2009 le imprese erano state più ottimiste sul trattenimento dei lavoratori in azienda».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal