23 aprile 2024
Aggiornato 01:30

Genova: assegnati i marchi “ospitalità italiana” nel turismo

Raggiunta quota 90 per le strutture certificate

GENOVA - Oggi alle 11, nel Palazzo della Borsa, il rappresentante del turismo nella giunta della Camera di Commercio di Genova, Giacomo Rossignotti, ha consegnato il marchio «ospitalità italiana» ai 90 fra alberghi, agriturismo, ristoranti della provincia di Genova più accoglienti.

Il marchio «ospitalità italiana» è stato lanciato nel 1997 dall’ISNART, società del sistema nazionale delle Camere di Commercio, per premiare le strutture turistiche che offrono un’accoglienza di qualità. Si tratta di una scelta volontaria, annuale e rinnovabile: gli operatori che scelgono di aderire al bando lanciato ogni estate dalla Camera di Commercio vengono poi visitati dai certificatori dell’ISNART per verificare il livello di accoglienza fornito.

Sono in tutto 74 le province italiane che hanno aderito all’operazione qualità nel turismo, che a Genova è partita nel 2006 con 23 strutture certificate: 16 alberghi e 7 agriturismo. Per l’edizione 2007, quando la certificazione è stata estesa ai ristoranti, i premiati sono stati 60. Con l’edizione 2008 hanno ottenuto il marchio 84 strutture.

Quest’anno, i premiati hanno toccato quota 90: n.27 alberghi, n.8 agriturismo e n. 55 ristoranti

Per la seconda volta l’agriturismo «Sognando Villa Edera» di Rapallo si è aggiudicato il «premio ospitalità italiana», che ISNART organizza ogni anno a livello nazionale «Sono molto soddisfatto – è il commento di Rossignotti – del risultato che abbiamo raggiunto quest’anno. Ma sono convinto che ci sia ancora spazio per crescere nella qualità dell’accoglienza, che può e deve essere uno dei punti di forza per rilanciare il nostro territorio come un posto dove si può venire in vacanza tutto l’anno».

Allegato:
Elenco premiati