6 dicembre 2019
Aggiornato 22:00
Finanza

Socgen: Dirigenti rinunciano alle stock-option

Dopo le pressanti richieste del Governo Francese

PARIGI - I dirigenti della Societé Generale hanno deciso di rinunciare completamente alle loro stock-option, accogliendo così le pressanti richieste loro rivolte dal governo francese. La decisione è stata comunicata oggi dalla banca con una lettera inviata ai dipendenti.

«Per tagliare corto con le polemiche attuali, abbiamo deciso di rinunciare ai benefici dell'attribuzione di queste stock-option e ne abbiamo informato il consiglio di amministrazione», scrivono le quattro fasce dei quadri dirigenti della banca. La missiva sarà inviata ai dipendenti domani mattina.

La decisione segue l'intervento prima del presidente francese Nicolas Sarkozy, poi del portavoce del governo Luc Chatel e, oggi, del ministro dell'Economia, signora Christine Lagarde. Mercoledì scorso, l'annuncio dell'attribuzione come stock option di 70.000 azioni al presidente Daniel Bouton e di 150.000 al direttore generale Frederic Oudea, aveva suscitato una vivace polemica, enfatizzata dalla grande manifestazione generale del giorno successivo in Francia.