25 febbraio 2024
Aggiornato 06:30
Turismo

«Una gara di sci di fondo nei capoluoghi del Fvg»

L'idea nasce dal leghista Mazzolini, pronto a portare la Coppa del Mondo Sprint a Udine, Trieste, Gorizia e Pordenone

FVG – Per chi ‘mastica’ gli sport invernali, la proposta messa sul piatto da Stefano Mazzolini, esponente della Lega Nord ed ex presidente di Promotur, non può lasciare indifferenti. Perché portare una tappa di Coppa del Mondo di sci di fondo nelle città capoluogo del Friuli Venezia Giulia è una prospettiva quantomeno affascinante. L’idea, come ha illustrato lo stesso Mazzolini durante una conferenza stampa svoltasi all’hotel Là di Moret (a cui ha preso parte anche il segretario Fvg della Lega Nord, Massimiliano Fedriga) è di far arrivare in Fvg la Coppa del mondo di sci di fondo sprint. Una specialità nella quale l’Italia, prima con Zorzi, ora con Pellegrino, è in grado di primeggiare.

E’ già successo in passato, ad esempio ad Asiago, e questa formula sarà riproposta quest’anno a Dresda. In pratica si costruisce una vera e propria pista di fondo con la neve artificiale in città, tra le vie del centro storico. «Partiremmo da Trieste per una prima tappa, da replicare negli anni successivi a Pordenone, Gorizia, Udine», assicura Mazzolini, che confida di riuscire a portare a casa il risultato con due anni di lavoro (ovviamente se alle prossime elezioni regionali vincerà il centrodestra). «Per avere successo, spesso, non serve inventarsi nulla: basta copiare bene quello che già fanno gli altri. Riuscire a organizzare una tappa di Coppa del Mondo in città non solo farebbe bene all’immagine del Fvg nel mondo, ma di certo avvicinerebbe alla pratica dello sci centinaia di appassionati e a beneficiarne sarebbero i nostri poli sciistici».

Proprio sullo sviluppo dei poli invernali del Fvg si è soffermato Mazzolini, che ha anticipato un piano di investimenti da 60 milioni di euro in 5 anni per ridare smalto alle località sciistiche regionali. «Proposte – precisa – concordate con gli operatori del settore: i maestri di sci, gli albergatori, i tecnici. Con cui la neve e la stagione dello sci le vivono sulla propria pelle». Investimenti previsti sullo Zoncolan (ad esempio con l’ampliamento verso il monte Dauda), a Forni di Sopra (realizzazione seggiovia Varmost-Davost), a Tarvisio (sostituzione Misconca e nuova posta Florianca), Sella Nevea (nuova posta Golovec), Piancavallo (nuova pista Due Laghi), Sappada. Oltre a questo Mazzolini propone di promuovere le località balneari del Fvg in inverno e quelle della neve l’estate, creando quelle alternative di svago che i turisti cercano quando il meteo è sfavorevole.