2 luglio 2020
Aggiornato 15:00
Ciclismo | Criterium Wolvertem

Nibali non si ferma più

A una settimana esatta dal trionfo nel Tour de France il ciclista siciliano della Astana ha vinto oggi il Criterium di Wolvertem, in Belgio. Il messinese si è imposto giungendo al traguardo con due secondi di vantaggio sul corridore di casa Jens Debusschere Debusschere e sul trentino Matteo Trentin.

Ciclismo | Tour 2014

Tappa a Gallopin, Nibali in giallo

E' un tour magico per Tony Gallopin che ha conquistato per distacco l'undicesima frazione della Grand Boucle di 187,5. Il corridore francese ha preceduto di qualche secondo il gruppo battuto in volata dal tedesco Degenkolb che ha preceduto gli italiani Trentin e Bennati.

Ciclismo | Tour 2014

Nibali perde la gialla

Il siciliano dell'Astana perde la maglia gialla di leader della classifica generale del 101esimo Tour de France al termine della nona tappa, la Gerardmer-Mulhouse di 170 chilometri. Il nuovo numero uno della generale e' il francese Tony Gallopin (Lotto-Belisol).

Ciclismo | Giro d'Italia

Canola beffa i velocisti

La 13esima tappa del Giro d'Italia, da Fossano a Rivarolo Canavese si tinge d'azzurro. A trionfare è Marco Canola della Bardiani che si impone in volata su Jackson Rodriguez e Angelo Tulik dopo 150 chilometri di fuga.

Ciclismo | Giro d'Italia 2014

È finalmente il giorno di Rigoberto Uran

Una cronometro pressoché perfetta regala tappa e maglia rosa ad uno dei grandi favoriti della vigilia: Rigoberto Uran. Delude l’ex maglia rosa Cadel Evans: «Visti i tempi, Uran è stato un fuoriclasse rispetto a noi».

Giro d'Italia 2014

Va alla Orica-GreeEDGE la cronosquadre di Belfast

La squadra di Pieter Weening e Ivan Santaromita taglia per prima il traguardo in Irlanda del Nord e fa vestire la maglia rosa al canadese Svein Tuft. A 5 secondi arriva la Omega Pharma di Rigoberto Uran, mentre a 7 si piazza la Bmc di Cadel Evans.

Ciclismo | Giro d'Italia 2013

Prima gioia per Cavendish

Il 27enne corridore britannico della Omega Pharma-Quickstep si è imposto allo sprint sul traguardo di Napoli, su un circuito cittadino di 130 chilometri, bruciando Elia Viviani della Cannondale al suo esordio nella Corsa Rosa