26 febbraio 2021
Aggiornato 02:00
Architettura

La perfezione dell’acciaio in architettura

L’acciaio inossidabile viene utilizzato in architettura da vari decenni. Si tratta di un materiale versatile, che può essere lasciato completamente a vista oppure annegato nella struttura degli edifici

Tubi in acciaio
Tubi in acciaio Pixabay

L’acciaio inossidabile viene utilizzato in architettura da vari decenni. Si tratta di un materiale versatile, che può essere lasciato completamente a vista oppure annegato nella struttura degli edifici. Le sue caratteristiche intrinseche lo rendono inattaccabile dalle intemperie e dalla corrosione, cosa che ne permette un ampio uso senza timore che il tempo lo rovini o lo renda poco resistente. Sono disponibili profili angolari in acciaio inox, così come barre e travi, che possono resistere anche alla salsedine e a situazioni in cui altri materiali risulterebbero compromessi dopo pochi anni dalla posa. Sempre più architetti e ingegneri prediligono questo materiale, non solo per le sue doti strutturali e di resistenza, ma anche per il suo aspetto estetico.

Un materiale resistente

Sicuramente questa è una tra le principali motivazioni per cui in molti prediligono l’acciaio inox per le strutture edilizie, anche in ambienti in cui l’aria salmastra porterebbe a valutare altri materiali. Si deve considerare che la resistenza dell’acciaio inossidabile alla corrosione ne garantisce una elevatissima durata nel tempo, evitando scomode e costose attività di manutenzione. Il calcestruzzo e metalli diversi dall’acciaio invece mal sopportano l’aria salmastra e lo smog, cosa che porta a maggiori necessità di manutenzione. A lungo andare quindi l’acciaio inossidabile si rivela essere anche una scelta che permette di risparmiare sulla manutenzione ordinaria e straordinaria. Sono presenti nel mondo non solo edifici costruiti con travi e profili angolari in acciaio inox, ma anche rivestimenti costituiti da tale materiale, così come ponti e strutture quali teatri e anfiteatri.

La bellezza dell’acciaio inox

L’altra caratteristica che ha portato numerosi professionisti dell’edilizia a prediligere l’acciaio inox per la costruzione di alcuni edifici è il suo aspetto estetico. L’acciaio ha un colorazione che non sbiadisce e non si modifica con il passare del tempo, soprattutto quando viene inserito all’interno delle strutture edilizie. Offre agli edifici uno stile senza tempo, infatti il primo grande palazzo con acciaio inox a vista è il Chrysler building a New York, ed è datato 1931. Da allora numerosi illustri architetti hanno preferito acciaio per le loro realizzazioni, cosa che dimostra la grande versatilità di questo materiale. Negli anni ’30 incarnava alla perfezione lo spirito del tempo, nel 2021 è ancora perfetto per rendere onore agli stili architettonici odierni, cosa in cui pochi materiali sono riusciti nella storia umana.

Perfetto per qualsiasi struttura

Veniamo poi alla terza caratteristica che rende l’acciaio molto utilizzato in edilizia: la sua versatilità e la facilità che imprime alle fasi di progettazione. Si tratta infatti di un materiale che permette di costruire infrastrutture durevoli, che si possono adattare a varie esigenze e a vari stili architettonici. Il tutto senza aggiungere maggiore complessità, ma anzi facilitando il compito del progettista. Perché l’acciaio è un materiale resistente alle intemperie, ma anche ai carichi e alla complessità di taluni ambienti. I profili angolari in acciaio inox e le travi in questo materiale si adattano poi ad essere lasciate a vista, cosa che facilita ulteriormente la progettualità. Questo materiale permette inoltre di assemblare alcuni elementi in azienda, per poi porli in opera in cantiere, riducendo il tempo impiegato per la costruzione degli edifici.