26 ottobre 2020
Aggiornato 20:00
Viaggi

Il 65% dei «solo traveller» è donna: dove vanno e perchè viaggiano da sole

Il fenomeno dei solo traveller è in aumento: il 65% è donna, non sono single o in cerca dell’anima gemella, ma spinte da un forte desiderio di autonomia desiderio di staccare la spina

Donna in viaggio
Donna in viaggio Pixabay

MILANO - Chi l’ha detto che non si può partire da soli? WeRoad, viaggi on the road in giro per il mondo nel 2017 è nato per mettere in connessione le persone attraverso l’amore per il viaggio e per regalare esperienze uniche a chi per motivi di budget o ferie non riesce a mettersi d’accordo con gli amici e sceglie di partire da solo. Ii fenomeno dei «solo traveller» è infatti in aumento: il 90% dei 15.000 WeRoader partiti dichiara di aver indossato lo zaino in spalla da solo, e ben il 65% è donna!

«Solo female traveller», perchè le donne viaggiano da sole? Il fenomeno delle solo female traveller, così è stato ribattezzato a livello internazionale, ha coinvolto anche WeRoad, che grazie al dialogo costante con la propria community riesce a interpretare necessità e bisogni da tradurre in itinerari ed esperienze uniche. Secondo l’indagine interna infatti le donne che partono non sono single o in cerca dell’anima gemella, ma sono spinte da un forte desiderio di autonomia e sentono più degli uomini il desiderio di staccare la spina e ricaricarsi. Inoltre le donne WeRoader dichiarano di sentire sempre il bisogno di sfidarsi e mettersi alla prova, e un viaggio senza la compagnia di persone che si conoscono può essere l’opportunità perfetta per mettere in luce pregi e difetti oscurati dalla frenesia della vita quotidiana. Infine, viaggiare da soli significa soprattutto imparare a conoscersi meglio e scoprire cosa significa vivere davvero!

Le WeRoader che vogliono intraprendere un viaggio scelgono soprattutto le capitali europee perché si sentono più sicure e perché offrono tutto quello che una donna cerca in una vacanza: relax, passeggiate, shopping e musei. Se invece l’esigenza è quella di rilassarsi, le solo female traveller preferiscono le isole e la natura incontaminata. Si registra infine, una preferenza per itinerari che WeRoad definisce «express»: viaggi di 3-5 giorni fuori stagione, quando i voli costano meno e i luoghi turistici sono meno affollati. Una fuga in piena regola!

Le top 3 destinazioni scelte dalle WeRoader:

  • Edimburgo Express: 4 giorni per innamorarsi del paese delle fate
  • Andalusia 360°: un itinerario on the road che permette di intrecciare ed esplorare diverse culture a pochissime ore di volo
  • Bali-Lombok Yoga e Meditazione: viaggio in due delle isole più belle dell’arcipelago tra lezioni di yoga, meditazione e spiagge mozzafiato