17 agosto 2019
Aggiornato 17:30
Salute

Ansia da prova costume addio: benvenuto sano relax

I suggerimenti per affrontare le vacanze all’insegna del benessere e della salute, strizzando l’occhio al divertimento.

I suggerimenti per affrontare le vacanze all'insegna del benessere e della salute
I suggerimenti per affrontare le vacanze all'insegna del benessere e della salute Pixabay

Alzi la mano chi di noi, almeno una volta, non mai ha pensato con orrore: «E’ già arrivata l’estate! E la prova costume?». Luglio, infatti, è il mese degli ultimi, frettolosi, bilanci in fatto di ferie e di... peso. Proprio in questo periodo, infatti, si ricorre alle famose «diete last minute» o a regimi «fai da te» per cercare di eliminare, in pochi giorni, i chili superflui e arrivare in spiaggia senza antiestetici rotolini. In realtà, le diete troppo drastiche o periodi di alimentazione scorretta «fai da te» non portano a grandi risultati, almeno sul lungo termine; inoltre, il rischio è di vedere ridotta solo la propria acqua corporea totale o, peggio, la propria massa magra e non la massa grassa (indice di un sano dimagramento). Meglio, invece, cercare di focalizzarsi sul proprio percorso nutrizionale e sul proprio benessere, evitando di stressare l’organismo con cambiamenti troppo repentini, iniziando - proprio d’estate - ad adottare comportamenti e abitudini salutari che permettano di godere appieno delle vacanze e arrivare carichi al rientro in ufficio.

I dati del Global Wellness Economy Monitor

Abitudini sempre più frequenti a livello globale, come confermano anche i dati 2018 del Global Wellness Economy Monitor. Ben 996,2 miliardi sono stati spesi nel mondo tra turismo del benessere (+6.5% anno), spa (9.8%), terme (4.9%), immobiliare (6.4%) e corporate wellness, ovvero il benessere sul posto di lavoro (+4.8%). Dallo studio emerge come gli italiani siano tra quelli che tengono maggiormente alla propria salute e al benessere psico-fisico. I numeri rivelano che il 55% della popolazione dichiara di dedicare tempo allo sport e al fitness, il 37% alla cura di sé, e più del 50% dedica molta attenzione all'alimentazione, senza dimenticare poi che l'Italia è al 4° posto nel mondo per la qualità del proprio sistema sanitario.
Meglio, quindi, non farsi stressare dal binomio ‘bilancia & bikini’, ma piuttosto seguire con impegno i consigli degli esperti!

Addio all’ansia della prova costume... Iniziamo a pensare al nostro benessere

Inutile farsi prendere dalla fretta di tornare in forma al volo. In un solo mese si può fare ben poco a livello ponderale, ma sicuramente esistono alcuni indiscutibili vantaggi da sfruttare durante la bella stagione per iniziare ad adottare abitudini più sane e a vivere al meglio la propria vacanza all’insegna dell’energia e del benessere. Come? Innanzitutto, le giornate più lunghe1 ci permettono di fare passeggiate rigeneranti alla mattina presto o all’imbrunire, per mantenere attivo il metabolismo senza stressare troppo i muscoli. Al sole si può approfittare per fare un po’ di stretching dolce, abbinando sport e tintarella e, alla sera, se ci si sente carichi, si può fare del workout all’aria aperta, sfruttando le grandi potenzialità della natura. Fare squat o addominali su un prato o in riva al mare può essere molto più piacevole che in soggiorno e le endorfine attiveranno la giusta motivazione rigenerandoci anche nei mesi più caldi. Lo conferma anche la personal trainer e consulente Herbalife Serena Chiavaroli, secondo cui «è sicuramente consigliabile fare attività all’aria aperta, magari approfittando del benessere che deriva dal contatto naturale dei piedi nudi con il terreno, l’erba, la sabbia. Il cosiddetto barefoot ha dimostrato, infatti, notevoli benefici, anche di tipo psicofisico con evidenze che sostengono anche una funzione preventiva per quanto riguarda gli infortuni da stress/impatto».

Cambia prospettiva: non pensare a come ti vedono gli altri, ma ascolta il tuo corpo

Si dice che la bellezza è negli occhi di chi guarda. Ebbene, osserviamoci e proviamo a valorizzare i nostri punti forti, cercando di leggere meglio i messaggi che il nostro corpo ci manda e di stabilire già da oggi le cose che possiamo fare per migliorare domani. Il segreto è fare pianificare a lungo termine perché è l’unica strategia che davvero funziona. Possiamo pianificare, già da ora, tutte le azioni da mettere in cantiere da settembre per favorire il nostro benessere: programmare un incontro dal nutrizionista, prendere parte a un corso di cucina salutare, organizzare una lista delle palestre di quartiere, contattare un’amica per iniziare insieme un percorso alimentare più sano. E, nel frattempo, adottare abitudini salutari, evitando gli stravizi tipici delle vacanze, mangiando in modo bilanciato facendo attenzione a calibrare bene i macronutrienti e a non strafare nei pasti serali. No, quindi all’insalatina scondita a pranzo e all’abbuffata serale. Secondo l’opinione di Roberto Di Battista, specialista in Medicina Interna - Dietologia, e consulente di Herbalife queste precauzioni sono fondamentali per chi intende mantenere o perdere peso in modo sano. «Attenzione a saltare i pasti diurni convinti di compensare così gli eccessi a cui andremo incontro per cena! Un identico pasto potrebbe far aumentare i livelli post-prandiali di glucosio e trigliceridi nel sangue molto di più se assunto per cena piuttosto che nelle prime ore della giornata; d’altro canto, alcuni studi2 sottolineano come esista una differente risposta metabolica (in termini di increzione di alcuni metaboliti ematici) ad un pasto mattutino o serale, suggerendo che il nostro organismo utilizzi più efficacemente i nutrienti nelle prime ore della giornata rispetto ad un pasto assunto in tarda serata».

Vacanza non significa stravolgere i propri ritmi circadiani, ma ricercare un benessere che si rifletta sia sull’umore che sul proprio fisico e, soprattutto, sulla salute. Tutto questo si traduce in pochi, semplici accorgimenti: non eccedere con l’alcool o lauti pasti (soprattutto nelle ore serali), non esagerare con le lunghe nottate svegli, e puntare, invece, a una vacanza che abbini relax e attività fisica all’aria aperta. Altrimenti il rischio è quello di tornare con del peso in più (e non si parla di valige) e sarà poi difficile recuperare i danni!

Secondo Di Battista: «un sonno insufficiente porta non solo ad un aumento dell'apporto calorico totale, ma ci induce a preferire pasti più appetibili con un più alto contenuto di carboidrati; in questo senso, la carenza di sonno può infatti determinare una ridotta produzione di leptina nel nostro organismo (ormone della sazietà) ed un aumento dei livelli di grelina (ormone dell’appetito). Inoltre, non da ultimo, il legame esistente tra alterazioni del ritmo circadiano e microbioma intestinale (inteso alla stregua di un vero e proprio sistema endocrino) può favorire ed influenzare uno stato di obesità». E se proprio incorreremo nella classica ed inevitabile cena luculliana tra amici, ricordiamo che consumare i carboidrati per ultimi dopo le verdure e la carne protegge dalle escursioni postprandiali dei livelli di glucosio e insulina».

Un altro importante accorgimento riguarda poi l’idratazione. Saltare i pasti significa, spesso, anche non reintrodurre liquidi necessari al funzionamento dell’organismo, soprattutto d’estate. «Si tratta di un errore da non sottovalutare - sottolinea Serena Chiavaroli - e l’idratazione è un elemento fondamentale da tenere presente in vacanza, perché spesso accade che ci dimentichiamo di bere e ciò può essere rischioso. Chi fa esercizio, soprattutto durante la stagione calda, sperimenta sostanziali perdite di liquidi corporei a causa della sudorazione. Se queste perdite di liquidi non vengono reintegrate, si possono verificare alterazioni della funzione fisiologica, tra cui ipertermia, iperventilazione, aumentato sforzo cardiovascolare, perfusione del sangue della pelle e alterazioni dell'attività neuronale.» Perché non approfittarne, allora? Via libera a centrifughe, cocktail alla frutta, acque aromatizzate e integratori di sali minerali, prediligendo le bevande che abbiano un potere idratante più forte dell’acqua.

Esercizio fisico in estate
Esercizio fisico in estate (Herbalife Nutrition )

Godersi la vacanza al meglio con un tocco di furbizia. Come? Ecco i consigli di Herbalife Nutrition

La vita frenetica di ogni giorno ci vede impegnati in mille attività per circa 10-11 mesi l’anno. Quando arrivano le tante agognate ferie è quindi più che corretto rilassarsi e non dover pensare anche al peso.
Esistono però delle strategie che ci permetteranno di trascorrere una villeggiatura spensierata senza troppi sensi di colpa e soprattutto ci daranno modo di acquisire comportamenti salutari che potremo sfruttare anche in autunno.

  1. Ridurre la caffeina e aumentare le tisane a ridotto tenore di zuccheri. Sì, ora le tisane fredde sono di gran moda! Essere idratati e glamour non è mai stato così facile…
  2. Cocktail tropicali per sentirsi ai Caraibi (IDEM). Chi l’ha detto che un aperitivo alla frutta non può essere un’opzione? Godiamoci comunque i nostri aperitivi alternando un prosecco a fantastici mix caraibici per sentirsi esotici!
  3. Invece di saltare i pasti sempre meglio garantire al proprio corpo la giusta dose di macronutrienti per avere le riserve necessarie per la giornata. In caso può essere utile portare con sé una o due barrette energetiche, ce ne sono per tutti i gusti.
  4. Da acqua a bibita rigenerante. Preparare una bottiglia d’acqua aromatizzata alla frutta e con sali minerali è un’ottima strategia anticaldo e contro la sete: permette di rimanere bene idratati e la sensazione è quella di assaporare una bibita fresca.
  5. Provare a pianificare dei momenti «attivi» all’interno della vacanza: una escursione, un giro in bici, una nuotata: tutto contribuirà a farci stare meglio e a vivere la pausa estiva in modalità relax e senza sensi di colpa.
  6. Pianificare il nuovo anno in modalità benessere: scegliere alcune azioni da mettere in calendario da settembre che ci faranno subito sentire attive e pronte a cambiare prospettiva: più salute e meno stress.

Queste piccole abitudini ci permetteranno di ripartire a settembre con il piede giusto e di sopportare meglio la chiusura delle vacanze, mantenendo un aspetto sano, rimanendo rilassati e ricaricandoci di energia positiva. Pronti…via!