24 ottobre 2018
Aggiornato 08:00

Lo sapevi? Le sigarette possono farti venire il mal di schiena

Il fumo di sigarette può compromettere gravemente lo stato di salute della colonna vertebrale, causando frequenti mal di schiena
Lo sapevi? Le sigarette possono farti venire il mal di schiena
Lo sapevi? Le sigarette possono farti venire il mal di schiena (Shutterstock.com)

Le sigarette sono state messe sul banco degli imputati da decenni ormai e sono state accusate di ogni tipo di reato: dal cancro ai polmoni a gravi malattie respiratorie e cardiache. Ma, come se non bastasse, ora alcuni ricercatori puntano il dito contro le bionde anche per quanto riguarda le manifestazioni dolorose. Specie il mal di schiena, problema che – secondo recenti stime – affliggerebbe in maggior misura le persone che fumano e quelle costrette a vivere in ambienti dove altri hanno fumato. Ecco il motivo per cui accade.

Fumo e colonna vertebrale
Il primo a mettere in guardia dai danni del fumo, e la relativa associazione con il dolore accusato alla colonna vertebrale, è stato il dottor Uday Pawar, specialista presso il Global Hospitals di Mumbai (India). In realtà il medico sembra portare a sostegno della sua tesi moltissimi studi recenti che hanno trovato una relazione tra il mal di schiena e le sigarette.

Sangue «povero»
Il problema sembra risiedere nel fatto che il fumo riduce il rifornimento di sangue ricco di sostanze nutritive e ossigeno verso il midollo spinale e i dischi intervertebrali. Questi ultimi, già naturalmente, hanno un apporto limitato di sangue e le sigarette non fanno altro che peggiorare la situazione.

Eccessiva usura
Con il tempo, il fumo – nonostante la nicotina riduca la sensazione di dolore - provoca una scarsità di nutrimento di sangue, il quale causa l’usura prematura dei dischi intervertebrali e delle ossa. Il risultato è un mal di schiena che spesso può diventare cronico.

Più dolore rispetto ai non fumatori
Poiché la nicotina inizialmente non permette subito di avvertire il dolore, il fumatore continua nelle sue attività come se il danno non ci fosse. Ma a lungo andare il problema diviene di proporzioni talmente ampie che, secondo alcuni studi, i fumatori accusano tre volte più il problema rispetto a chi non fuma.

Anche l’aterosclerosi
Come se non bastasse, a tutto questo si aggiunge anche l’aterosclerosi. Ovvero materiali estranei presenti nei vasi sanguigni che riducono ancora di più l’apporto di sangue, peggiorando non di poco la situazione.

Tutti i danni del fumo
Ecco, in sintesi, tutti i danni che il fumo causa alla tua colonna vertebrale, secondo quanto dichiarato dal The Health Site:

Aumenta l’infiammazione di muscoli e tendini
Doversi studi hanno rilevato come i fumatori presentino muscoli molto più deboli delle persone che non fumano, con lesioni ai tendini e maggior rischio di artrite. L’infiammazione causata dal fumo penetra all’interno delle articolazioni causando lesioni più o meno gravi. Il problema si evidenzia soprattutto a livello del collo e della colonna lombare.

Pericolo per le ossa
Le sigarette danneggiano il tessuto osseo con una minor probabilità che quest’ultimo riesca a rigenerarsi. Questo porta a degenerazioni dei dischi intervertebrali e osteoporosi.

Indurisce le arterie
Infine, come accennato, il fumo danneggia sangue e arterie diminuendo l’afflusso di sangue in vari distretti corporei, compresa la zona della colonna vertebrale. I dischi possono così smettere di essere nutriti, portando il fumatore a gravi disturbi alla schiena.