La casa come vorrei

Trasformare un magazzino inutilizzato in un salotto bohémien

Può un capanno da giardino trovare nuova vita e diventare un luogo adibito al relax? Questo progetto di ristrutturazione australiano ci offre qualche utile spunto. E la casa avrà nuova vita

Un salotto da un magazzino
Un salotto da un magazzino (Kat Lucas Photography | Houzz)

Houzz vi racconta la storia di una rimessa da giardino che è diventata una confortevole estensione della casa. Siamo a Roseville, Australia. Il padrone di casa, di origini inglesi, desiderava dare una nuova funzione a questo spazio inutilizzato creando un ambiente per tutta la famiglia, che evocasse il tipico stile da cottage inglese: accogliente, originale e al contempo un po’ fantasioso.

(Kat Lucas Photography | Houzz)

L’architetto incaricato del progetto – Lisa Burdus dello studio Rooms by Design – ci è riuscito  alla perfezione, aggiungendo alla classicità dello stile inglese tanti piccoli tocchi di allegra follia bohémien: tonalità brillanti, motivi d’epoca e tradizionali accostati a sorprendenti oggetti appesi alle pareti, cuscini con disegni di animali e opere d’arte coloratissime. I lavori di ristrutturazione sono cominciati nel giugno 2015, e in un solo mese l’architetto è riuscito a dar vita a questo confortevole «salotto» in giardino.

(Kat Lucas Photography | Houzz)

Per la maggior parte, la famiglia ha riutilizzato mobili già in suo possesso, il che ha contribuito a rendere ancora più ricco di personalità l’ambiente. Gli unici elementi di arredo freschi di negozio sono il tappeto, le tende, la carta da parati e la poltrona. Tuttavia, ciò che fa funzionare l’insieme è il modo in cui Lisa Burdus è stata capace di assemblare i vari componenti. Per decorare la parete, l’architetto è partito da pezzi trovati in casa, compresi i quadri. «Il resto l’ho scovato girando per negozi di mobili usati a Sydney e dintorni. Ho appoggiato tutto sul pavimento e piano piano ho cominciato ad appendere ogni cosa», racconta Burdus. «Ho cominciato con i due quadri più grandi e da lì ho riempito la parete».

(Kat Lucas Photography | Houzz)

Lo spazio è utilizzato dai membri di tutta la famiglia, e in particolare dai figli adolescenti, che ci passano intere giornate con gli amici. Offre un rifugio comodo e riservato dove stare tranquilli: «Questa famiglia lo usa tutto l’anno», spiega l’architetto. «Alla sera siedono qui a guardare il rugby oppure ricevono ospiti: con le porte aperte e il focolare acceso fuori, l’atmosfera è molto calda e intima». Il cuscino con il disegno di lupo appoggiato sul divano aggiunge una nota ironica e originale.

(Kat Lucas Photography | Houzz)

All’esterno, sulla parete vuota, per appendere cappelli e soprabiti Lisa Burdus ha usato un vecchio erpice da lei trovato nelle campagne del Nuovo Galles del Sud. Un angolo perfetto per aggiungere un ulteriore tocco di personalità e creare l’atmosfera ospitale cui i padroni di casa tenevano tanto.