Suicidio ispirato dalla Tv

A 23 anni si toglie la vita imitando la serie tv «Tredici» di Netflix

Potrebbe esserci l’emulazione dietro alla morte di un ragazzo di 23 anni, che si è tolto la vita gettandosi dal balcone. Prima di compiere il gesto insano, ha lasciato alcune registrazioni. Si pensa che sia stato «ispirato» dalla serie Tv «Tredici» trasmessa su Netflix

Netflix, una serie avrebbe ispirato un suicidio
Netflix, una serie avrebbe ispirato un suicidio (Diabluses | shutterstock.com)

Nell’emulazione in sé può non esserci alcunché di male, specie se è un qualcosa di virtuoso, che aiuta a migliorare. Le cose però cambiano quando emulare è deleterio. E proprio dietro alla morte di Franco Alonso Lazo Medrano, peruviano di 23 anni, potrebbe esserci l’emulazione di un gesto compiuto dalla protagonista in una delle ultime puntate delle serie Tv «Tredici» trasmessa su Netflix.
Stando alle prime ricostruzioni, come riportato dalla stampa locale, il ragazzo prima di togliersi la vita avrebbe realizzato delle registrazioni sul proprio PC, che sarebbero poi dovute essere ascoltate dalle persone di una lista che lui stesso avrebbe preparato. Come nella fiction, le persone oggetto delle registrazioni sarebbero le stesse che avrebbero indotto il giovane a suicidarsi. Pare che Franco, prima di gettarsi nel vuoto abbia urlato alla madre: «Non posso sopportare questo dolore».

Ispirato
Dopo l’accaduto sono in molti ad aver avanzato l’ipotesi che il ragazzo, per il suo gesto, si sia ispirato alla serie ‘Tredici’. Non a caso, in una delle ultime puntate si vede la protagonista, Hannah Baker, che prima di suicidarsi registra delle cassette su cui spiega i motivi del suo gesto e le indirizza agli amici che, secondo lei, sarebbero coinvolti nella sua scelta di togliersi la vita.

Polemiche
Se già prima di questo drammatico episodio il telefilm era stato oggetto di polemiche da parte di diversi psicologi, i quali sostenevano che indiceva all’emulazione da parte dei giovani (a cui è destinata la serie), ora è probabile che il dibattito si accenda ulteriormente. Per contro, c’è anche chi invece ritiene che la serie Tv sia un prodotto di qualità, e che non induce a comportamenti deleteri. Quale che sia la verità, fatto sta che un ragazzo si è tolto la vita e questo è il vero problema: vi sono persone che non riescono ad affrontare le sfide a cui la vita sottopone ogni giorno, tutti quanti, nessuno escluso. Bisognerebbe dunque indagare sul perché un giovane arriva al punto di togliersi la vita, più che disquisire se sia necessario mettere un’avvertenza all’inizio degli episodi della serie Tv.