24 agosto 2019
Aggiornato 13:30
Prevenzione oncologica

Mangiare tanta frutta durante l’adolescenza riduce il rischio di cancro al seno

Il cancro al seno si può prevenire a tavola, ma sono necessari altri studi che verifichino questa ipotesi

La frutta previene il cancro al seno
La frutta previene il cancro al seno Shutterstock

OXFORD - È il timore di tutte le donne over 50: sviluppare il temibile cancro al seno. Per fortuna, arrivano buone nuove da alcuni ricercatori dell’Università di Oxford. Prevenirlo è possibile, ma bisogna iniziare molto presto: in età adolescenziale. Il consiglio, quindi, è quello di suggerire a tutte le teenager un adeguato consumo di frutta per scongiurare il rischio di contrarre patologie tumorali.

Non solo frutta
In merito alla prevenzione del cancro al seno, vi sono due importanti documenti – pubblicati sul British Medical Journal - che vertono su una dieta corretta e il consumo di alcol. Secondo il primo studio, consumare quantità elevate di frutta e verdura potrebbe ridurre notevolmente il rischio di sviluppare la patologia in età adulta. Il secondo studio, invece, si è concentrato sull’assunzione di alcol: più la quantità è elevata, maggiore sarà la possibilità di sviluppare forme tumorali.

Meno 25 per cento
Per arrivare a tali conclusioni il team di ricerca ha esaminato ben 90mila persone per la durata di vent’anni. Una parte di loro conosceva a fondo la dieta che seguiva in età adolescenziale. Dai dati ottenuti è emerso che a fare la differenza era l’elevato consumo di frutta in età adolescenziale, il quale riduceva il rischio di cancro al seno del 25 per cento.

Quale frutta?
Sembra che i frutti più salutari siano stati la mela, la banana e l’uva. Ma anche arance e verdura come i cavoli, se assunti durante la prima età adulta potevano comunque dare ottimi risultati. I succhi di frutta, invece, bocciati: sembra non esserci nessun legame a titolo di prevenzione.

Conclusioni affrettate?
«Sono necessarie molte più prove prima di poter trarre conclusioni in merito all’associazione di protezione indicata tra l’assunzione di frutta in età adolescenziale e il rischio di cancro al seno, tuttavia tali cibi hanno effetti benefici ben noti sulla salute, e gli sforzi dovrebbero continuare ad aumentare l’assunzione di frutta e verdura a tutte le età», concludono i ricercatori dell’università di Oxford.