25 aprile 2024
Aggiornato 03:00
Classifiche

I migliori vini bianchi italiani secondo Wine Spectator

Secondo la rivista specializzata americana dal gusto anglo sassone sono quasi tutti "nordici" i migliori vini bianchi italiani

AOSTA - Saranno felici i vignaioli e gli affinatori valdostani osservando questa classifica, che come tutte le classifiche offre il fianco alla polemica e al dualismo di pareri, ma siccome è stata messa insieme da una rivista di riferimento mondiale come WS non può passare inosservata. La piccola Valle d'Aosta vince il teorico match con Anselmet e piazza all'ottavo posto un secondo vino. Due vini sostanzialmente simili, sia per origine, per vitigno ( il medesimo ) e per l'affinamento in legno, ben in evidenza in gioventù. Il gusto Borgognone dei degustatori ha evidentemente avuto la meglio su sentori più mediterranei, perché anche il secondo piazzato è un fresco pinot bianco nordico proveniente dalla vallata che fa capo a Merano, mentre i vini del sud sono solamente due, con dimenticanze importanti sul versante adriatico della Penisola, dove Trebbiano e Verdicchio non trovano spazio. Il tutto si risolve a favore di due vini valdostani, tre alto atesini -nei primi cinque- , tre friulani e tre veneti, come dire, i grandi vini bianchi italiani si fanno nel nord in Italia. A completare il lotto anche un ligure di levante, un campano e un siciliano. Insomma, nulla di nuovo, anche se un maggior rispetto per i colori e i profumi mediterranei non avrebbe guastato.

LA CLASSIFICA
1. Chardonnay Elevé en Fût de Chêne 2012, Maison Anselmet
2. A.A. Pinot Bianco Riserva 2011 Vorberg, Terlano
3. Vermentino dei Colli di Luni Blacl Label 2013, Lunae Bosoni
4. Beyond the Clouds 2012, Elena Walch
5. A.A. Gewurztraminer 2012 Kolbenhof, Hofstatter
6. Vintage Tunina 2012, Jermann
7. Soave Classico La Rocca 2012, Pieropan
8. Valle d’Aosta Chardonnay Cuvée Bois 2012, Les Cretes
9. Terre Alte 2011, Livio Felluga
10. Col Disôre 2011, Marco Felluga
11. Eruzione 1614, Planeta
12. Soave Classico Monte Grande 2013, Prà
13. Soave Classico Monte Carbonare 2012, Suavia
14. Fiano di Avellino CampoRe 2010, Terredora