3 dicembre 2022
Aggiornato 13:30
Le Nozze di Monaco

In mostra il vestito di Charlene

Al Museo oceanografico di Monaco in una mostra ideata «per prolungare la magia del matrimonio principesco»

MONACO - L'abito da sposa, il diadema regalato da Alberto II a Charlene, le foto più «intime» dei festeggiamenti e ancora la «carrozza» ibrida: tutto questo e altri «cimeli» nuziali si potranno ammirare fino al 22 novembre al Museo oceanografico di Monaco in una mostra ideata «per prolungare la magia del matrimonio principesco».

«Abbiamo pensato a questa esposizione per poter continuare a rivivere le emozioni di questo matrimonio. E' una esposizione quasi giornalistica, senza ambizioni artistiche», spiega Robert Calcagno, direttore generale dell'Istituto oceanografico a cui fa capo il museo.
Nella grande hall d'ingresso, la Lexus blu notte a bordo della quale la coppia ha compiuto il tragitto da Palazzo Grimaldi alla Cappella di Santa Devota il 2 luglio, al termine della cerimonia religiosa, accoglie il visitatore.
Lungo la grande scala che parte dalla hall, sono esposte 35 foto di grande formato, opere dei fotografi di corte: una immortala lo sguardo, sorpreso, del sovrano quando il giorno della cerimonia religiosa gli appare Charlene in abito da sposa; altre sono degli scatti inediti ripresi dopo la cerimonia civile.

Clou dell'esposizione al primo piano: il vestito da sposa firmato Armani e il suo lungo strascico, il diadema «Ocean», composto da 844 diamanti e 359 zaffiri, offerto da Alberto II alla sua dulcinea. Sempre al primo piano, il visitatore potrà - quasi - toccare con mano le porcellane e il menu della cena di gala, il cuscino bianco con i monogrammi dei due sposi sul quale erano state poste le fedi, oltre alle due opere d'arte regalate dai monegaschi alla coppia: un olio di Kandinsky e una scultura di Bourdelle.