16 dicembre 2018
Aggiornato 11:30

Beltramo: Iannone-Petrucci-Rossi, la carica degli italiani dietro a Vinales

Cambia tutto nella prima giornata di prove libere ad Assen: Top Gun torna davanti a tutti, con ben tre nostri portacolori nelle prime quattro posizioni

MILANO – Il venerdì di prove libere del Gran Premio d'Olanda di MotoGP ad Assen ha dato segnali di riscossa per la casa dei Diapason: «L'anno scorso qui vinse Valentino Rossi, è stata l'ultima vittoria della Yamaha, da cui sono passate 17 gare – ricorda il nostro Paolo Beltramo – Ma, nelle prove, il migliore è stato Maverick Vinales, che ha provato una forcella nuova con i foderi in carbonio e ha detto che gli piace molto. Ha girato in 1:33.3, dando 1.2 secondi ad Andrea Iannone con la Suzuki: anche lui è andato molto bene, sottolineando che se i punti li dessero nelle prove si giocherebbe il campionato. Terzo Danilo Petrucci, migliore delle Ducati, ma ricordiamo che qui l'anno scorso andò molto forte, giocandosi la vittoria con Rossi fino all'ultima curva».

Anche Valentino Rossi tra i primi
A completare la carica degli italiani c'è proprio il fenomeno di Tavullia: «Quarto Valentino Rossi, a conferma della bontà della Yamaha: sono tre italiani tra i primi quattro in MotoGP – prosegue Paolone – Vale è staccato di quattro decimi dal suo compagno di squadra Vinales, quindi le cose sembrano tornate al punto in cui le avevamo viste. Ma lui è contento, su questa pista la M1 va bene: bisogna lavorare per la gara e domani mattina, con il meteo che è previsto buono, sarà comunque una lotta per entrare nei primi dieci ed entrare direttamente nella fase finale delle qualifiche».