17 febbraio 2020
Aggiornato 17:00
Inizia il quinto atto del Mondiale Rally

Sebastien Ogier già in testa: la maledizione argentina sta per finire?

Il campione del mondo in carica va a caccia, questo weekend, dell'unica vittoria che gli è sempre sfuggita. E comincia nel migliore dei modi, con il primo tempo nella Superspeciale di apertura che si è disputata a Cordoba

CORDOBA – Inizia nel migliore dei modi il tentativo di Sebastien Ogier di spezzare la sua maledizione del Rally d'Argentina, l'unica gara nel calendario mondiale che non ha ancora vinto in carriera. Il campione del mondo in carica è infatti subito balzato in testa staccando il miglior tempo nella Superspeciale di apertura, giovedì sera a Cordoba. L'iridato francese ha spinto la sua Ford Fiesta al tempo più rapido sulla frazione da quasi due chilometri su fondo misto, chiudendo con nove decimi di vantaggio su Dani Sordo, della Hyundai, ed Elfyn Evans, della Ford, che hanno ottenuto esattamente lo stesso crono e dunque occupano attualmente la piazza d'onore a pari merito. Alle spalle della Hyundai di Thierry Neuville e della migliore delle Toyota, quella di Jari-Matti Latvala, si posiziona poi Mads Ostberg, con la Ford privata con cui ha fatto il suo ritorno nel Mondiale rally dopo due gare di assenza. Gli ex vincitori di questa prova nelle ultime due edizioni, Hayden Paddon e Kris Meeke, sono invece attualmente al settimo e all'ottavo posto. E oggi, dalle 8:30 locali, via alle tappe vere e proprie.