10 aprile 2020
Aggiornato 15:30
Coppa del Mondo di Sci

Dominik Paris, bis da urlo in discesa a Bormio. L'azzurro in testa alla coppa del mondo

Per la quinta volta in carriera - la quarta consecutiva - l'azzurro si impone nella discesa libera sulla Stelvio precedendo gli svizzeri Kryenbuehl e Feuz: «La coppa? Non ci penso, manca ancora tanto»

Fantastico Dominik Paris, nuovo trionfo in discesa a Bormio
Fantastico Dominik Paris, nuovo trionfo in discesa a Bormio ANSA

BORMIO - Bis da urlo per Dominik Paris in Coppa del mondo. L'azzurro è ancora una volta il re di Bormio, è la quinta volta, ma la prestazione di oggi sulla Stelvio resterà nella storia dello sci. E' il quinto successo a Bormio (e il 18esimo di Coppa) per il trentenne carabiniere della Val d'Ultimo e gli vale il primo posto nella classifica generale di Coppa del Mondo: con 449 punti, 55 più del norvegese Kilde.

Secondo Kryenbuehl, terzo Feuz

Partito con il pettorale numero 9, quando al traguardo era in testa l'austriaco Kriechmayr, Domme ha migliorato il vantaggio passaggio dopo passaggio e ha chiuso con 1.61 sull'austriaco. A mettere a rischio la sua leadership, è stato lo svizzero Urs Kryenbuehl che partito con il pettorale numero 25, quando le condizioni di vento e visibilità erano migliori, è stato in vantaggio fino all'ultimo intermedio e ha poi chiuso a soli 8 centesimi dall'azzurro. Terzo posto per l'altro svizzero Beat Feuz, finito a 26/100.

Paris: «La coppa? Non ci penso, manca ancora tanto»

Diciottesima vittoria in Coppa del mondo, la sesta sulla Stelvio. Bormio incorona ancora una volta Dominik Paris, capace in un solo colpo di conquistare ben due pettorali rossi. Il campione della Val d'Ultimo è adesso in testa alla classifica assoluta della Coppa del mondo e in quella di discesa libera. Una primo traguardo importante per 'Domme' che non vuole affatto fermarsi. «Gara non perfetta - ha raccontato all'arrivo - sono partito bene ma fino alla Carcentina non ho sciato benissimo. Da lì in poi abbastanza bene, peccato aver beccato il vento nella parte finale. Il doppio pettorale rosso? Non penso a queste cose, non abbiamo fatto neanche la metà delle gare quindi manca ancora tanto. Spero di portare questa buona sciata e questa buona fluidità anche a gennaio. Rimango concentrato in vista della combinata alpina di domani in un superG difficilissimo ma nel quale conterà già fare la differenza.

Fontana: «Padrone della pista Stelvio»

«Non ci sono più aggettivi per definire 'sua maestà' Dominik Paris. Anche oggi, con una prestazione sontuosa, si conferma padrone assoluto della pista Stelvio, bissando il successo nella discesa libera di Bormio. Veder scendere Paris con il pettorale 'griffato' con la Rosa Camuna della Regione Lombardia rende ancora più belli questi trionfi». Lo ha scritto su Facebook il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, commentando il secondo successo di fila dell'azzurro Dominik Paris sulla pista di Bormio nel corso della prova in Valtellina della Coppa del mondo di sci.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal